QUARTO – Dopo oltre dieci anni dal primo tentativo, il Comune ci riprova e presenta un nuovo progetto per la riconversione dell’ex cementificio di via Marmolito. A disposizione ci sono i soldi per Fondo europeo per lo sviluppo regionale che, tramite la Regione Campania, puntano alla «rifunzionalizzazione di immobili confiscati alla criminalità organizzata».

ENNESIMO TENTATIVO – Quello che dovrà passare il vaglio di Palazzo Santa Lucia è un progetto da 1,5 milioni, facente parte di un primo stralcio di un’opera ben più importante. Un primo passo, dunque, cercando di scongiurare quanto avvenuto dal 2007 ad oggi, con ripetute bocciature dei progetti di volta in volta presentati. Quello appena approvato dalla giunta targata Rosa Capuozzo prevede campi di calcio, volley, basket ed una piscina. Un’idea meno “faraonica” di quelle presentate negli ultimi dieci anni e puntualmente scartate, soprattutto per la loro eccessiva onerosità.

DIECI ANNI DI BOCCIATURE – Tra queste quelle presentate nel 2007 e 2009, attraverso progetti rispettivamente da 4 e 2,5 milioni di euro. Nulla di fatto: tutte le iniziative sono state puntualmente rigettate, così come a vuoto andò il bando per l’affidamento dell’area a titolo gratuito, nel 2012. Dunque, non resta che attendere l’esito della presentazione del progetto che mira ad entrare tra quelli finanziabili previsti dal «Por-Fesr 2014-2020 – aumento della legalità nelle aree ad alta esclusione sociale e miglioramento del tessuto urbano nelle aree a basso tasso di legalità».