L'Ipercoop all'interno del centro commerciale "Quarto Nuovo"

QUARTO –  Riaprirà sabato il supermercato Ipercoop all’interno del Centro Commerciale “Quarto Nuovo”. La notizia, giunta oggi, è arrivata a seguito della disposizione di dissequestro della struttura emessa della Procura di Napoli. La riapertura, dopo 14 giorni di stop, arriva dopo gli interventi di sanificazione messi in campo dall’azienda che ha provveduto a ripristinare lo standard igienico-sanitario richiesto dalla Procura. Interventi, quelli messi in campo nei giorni scorsi, che sono stati certificati dall’Asl Napoli 2 Nord che a sua volta ha inviato le relazioni al Magistrato che questa mattina ha emesso il dispositivo di riapertura.

SODDISFAZIONE –  La decisione è stata accolta con grande soddisfazione da parte degli addetti ai lavori e dai clienti che attendevano la riapertura del supermercato. Il supermercato “Ipercoop” all’interno del Centro Commerciale “Quarto Nuovo” di via Masullo fu chiuso lo scorso 4 febbraio dai Carabinieri della Tenenza di Quarto dopo che il direttore della struttura (poi rimosso dall’incarico qualche giorno dopo) aveva arbitrariamente violato i sigilli apposti ai reparti alimentari, soggetti a sequestro il giorno precedente.  Nell’occasione i militari, coadiuvati da Ispettori Sanitari dell’Asl Napoli Nord 2, riscontrarono “gravi carenze igienico sanitarie all’interno di depositi di alimenti confezionati nonché nei banchi frigo di carni, salumi, pesce e latticini, dovute all’intrusione notturna di un branco di gatti randagi che, accedendo nei reparti attraverso i varchi di carico e scarico merci, si avventavano su vari prodotti freschi ed imbustati”. Questo il testo della denuncia trasmesso al magistrato di turno che all’indomani del dispositivo di sequestro parziale, dopo aver preso atto della violazione dei sigilli avvenuta nelle ore successive, per evitare la reiterazione del reato dispose il sequestro dell’intera struttura e la denuncia  per violazione dei sigilli e commercio di sostanze alimentari nocive. nei confronti del 52enne direttore.

VELENI E POLEMICHE –  Una vicenda che ha suscitato numerose polemiche e sospetti da parte degli addetti ai lavori e dei clienti che sollevarono perplessità sulla presenza dei gatti all’interno del supermercato. In particolare, al centro dei sospetti finì il video nel quale veniva ripreso un gatto nero mentre si aggirava tra i banconi del reparto alimentare. A destare perplessità, oltre alla presenza dell’animale, quella dell’uomo che materialmente effettuò il video poi diffuso agli organi di stampa e ai carabinieri andando così a costituire una prova inconfutabile per l’accusa. Chi era quell’uomo e come mai non fece nulla per evitare che l’animale insudiciasse gli alimenti? Interrogativi che nei giorni successivi alla chiusura dell’Ipercoop fecero ipotizzare perfino un “complotto” messo in campo da parte di qualcuno per ledere l’immagine del supermercato. Che ora riapre i battenti dopo 2 settimane di chiusura forzata.

GENNARO DEL GIUDICE
[email protected]