Il presidente della Puteolana 1902 Francesco Di Marino

POZZUOLI – Classifica deficitaria, silenzi stampa che si susseguono a causa delle deludenti prestazioni in campionato ed ora anche la sospensione di due calciatori. E’ caos in casa granata dopo i provvedimenti presi dalla società nei confronti di due tesserati: Luca Borrelli e Giuseppe Ciccarelli, che secondo alcune indiscrezioni, avrebbero dato vita ad un furioso litigio negli spogliatoi. I due infatti, al termine della partita pareggiata sabato al Domenico Conte contro la Battipagliese, sarebbero venuti alle mani. Dunque, sembrano non conoscere fine i problemi della Puteolana 1902 Internapoli, arrivata ad inizio stagione a Pozzuoli con ben altre ambizioni da parte della “premiata ditta” Di Marino-Righetti.

LA SOSPENSIONE – In mattinata l’ennesimo “fulmine a ciel sereno” è arrivato attraverso un comunicato stampa della stessa società che, nella persona del presidente Franco Di Marino, ha comunicato che “vengono sospesi da qualsiasi attività agonistica e non i calciatori Luca Borrelli e Giuseppe Ciccarelli per violazione delle più elementari norme di comportamento di gruppo e per aver danneggiato l´immagine della stessa società. La Puteolana 1902 Internapoli si riserva a stretto giro di comunicare le definitive decisioni per i due tesserati sopra citati”.

CAOS – Insomma, una nuova tegola che si abbatte sui granata, all’indomani dell’ennesima scialba prestazione in campionato che oltre a guardarsi le spalle per evitare una clamorosa retrocessione nella serie inferiore, ora deve fare i conti con i propri calciatori, rei di aver danneggiato l’immagine della società.