L'incontro al comune con i rappresentanti della Warner Bros

POZZUOLI – Warner Bros si, Spielberg no. Nel marasma di voci e smentite che si susseguono da giorni nella città di Pozzuoli, l’unica vera conferma è arrivata dal Comune di Pozzuoli: la Warner Bros girerà alcune riprese in città. A chiarire la vicenda è l’assessore alla Cultura Franco Fumo, che nella mattinata di giovedì, insieme al sindaco Vincenzo Figliolia, ha incontrato negli uffici comunali i rappresentanti italiani della Warner Bros per definire i dettagli di alcune riprese cinematografiche che saranno girate a Pozzuoli a fine settembre.

 

LE REAZIONI – «C’è un grande equivoco su questa vicenda – afferma Fumo – si tratta di due cose differenti. Stamattina abbiamo avuto un incontro operativo con i rappresentati della Warner Bros mentre per quanto riguarda Spielberg non mi risultano contatti ufficiali. Comunque – prosegue l’assessore alla Cultura – la presenza di importanti registi della multinazionale cinematografica non può che dare lustro e importanza alla città di Pozzuoli che avrà una visibilità internazionale».

 

TRA POZZUOLI E BAIA – Le riprese fanno parte di una storia di spionaggio di produzione americana ambientata negli Sessanta in Inghilterra e in alcune città italiane, tra cui anche Roma e Napoli. A Pozzuoli le scene saranno girate, nella settimana tra il 23 e il 30 settembre, sul Molo Caligoliano, che per l’occasione dovrà subire piccoli interventi di restyling. Altre riprese saranno inoltre realizzate nel Castello di Baia. La Warner Bros, che si farà carico in toto di tutte le spese, ha affidato l’organizzazione della produzione cinematografica allo Studio Rapa di Napoli, i cui titolari Ivano e Franco Rapa hanno partecipato questa mattina all’incontro con il sindaco assieme a Silvia Travierso e Mario Guida, ispettore di produzione.

 

GENNARO DEL GIUDICE