POZZUOLI – L’ ennesima puntata della telenovela “Street Food” è arrivata in serata con il sindaco di Pozzuoli che ha incontrato l’organizzatore del Festival del cibo di strada, Alfredo Orofino. Quest’ultimo è stato ricevuto in sala Giunta da Vincenzo Figliolia e da tutti gli assessori eccetto Alfonso Artiaco, all’estero per motivi di lavoro. Un’assenza, quella dell’assessore, che ha pesato sull’annullamento della manifestazione in programma per questo fine settimana.

LE SCUSE – Figliolia, a nome della Giunta comunale, si è scusato per quanto accaduto e ha invitato l’organizzatore a riproporre lo Street Food International a Pozzuoli «Il sindaco è stato molto cortese, si è detto profondamente dispiaciuto e ha chiesto scusa per quanto è accaduto– ha detto Orofino- Mi ha invitato giovedì a tornare in città per studiare la possibilità di organizzare l’evento in una data che decideremo insieme. A questo punto però non so cosa faranno i commercianti che dovevano venuti stamattina a Pozzuoli e costretti dopo poche ore a tornarsene a casa, alcuni dei quali anche con multe da pagare».

LA TELENOVELA – Un evento che aveva fatto discutere sin dai primi giorni con il cambiamento della location che da Piazza a mare era passata al Parco Attrezzato di via vecchia delle Vigne. Poi la settimana scorsa a pochi giorni dall’inizio era arrivato il rinvio a causa di un problema di salute che aveva colpito l’organizzatore. Infine i colpo di scena di questa mattina con l’annullamento a causa di un intoppo di ordine burocratico.