POZZUOLI – Ha minacciato di morte i genitori, dato un pugno in pieno volto al padre e schiaffeggiato la madre “rei” di non volergli dare l’auto per uscire il sabato sera. E’ l’assurda storia di violenza che arriva da Pozzuoli dove un giovane è stato arrestato e due coniugi sono finiti in ospedale. Il protagonista è C. P., 23enne puteolano, finito nei guai per i reati di tentata estorsione, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.

L’AGGRESSIONE – Tutto è accaduto sabato sera quando i poliziotti del locale Commissariato (diretti dal vicequestore Pasquale Toscano) sono intervenuti poco dopo le 23 in Via Artiaco, dove era stata segnalata una lite in famiglia. All’arrivo dei poliziotti, il 23enne stava minacciando i genitori: “Se non mi date l’auto per uscire stasera vi uccido”. Sul posto gli agenti hanno accertato che il giovane aveva già danneggiato numerosi suppellettili dell’appartamento e sferrato un pugno al volto del padre dopo aver già schiaffeggiato la madre. A quel punto è scattato l’arresto per il figlio mentre i genitori sono ricorsi alle cure dei sanitari con prognosi per entrambi di 5 giorni.