La Circoscrizione di Arco Felice

POZZUOLI – Mense, trasporti, edilizia: questi i punti caldi dell’istruzione puteolana. Negli ultimi anni c’è stato un arretramento costante su questi aspetti nelle scuole puteolane: meno trasporti prima, meno mense poi ai quali si è aggiunta l’atavica problematica della mancanza di strutture, in quartieri come via Napoli e Arco Felice.

PRIORITA’ AGLI ARREDI – Ma per Carlo Pubblico dirigente dei servizi scolastici gli interventi principali sono altrove: rimodernare l’arredo e le suppellettili delle scuole puteolane “Abbiamo delle suppellettili troppo vecchie che in alcuni casi non rispettano le moderne direttive europee, il nostro compito è quello di rimodernarle nei prossimi anni.

Il dirigente dei servizi scolastici Carlo Pubblico

I FONDI –  dovrebbero arrivare dal risparmio dei fitti passivi e dal risparmio sui trasporti – Dal prossimo anno risparmieremo sia sui fitti passivi, sia sui trasporti e tali fondi potrebbero essere proprio per questo rammodernamento, così facendo entro qualche anno potremmo risolvere la problematica delle suppellettili”. Un passo alla volta quindi per costruire una scuola a misura di studente.

NOVITA’ PER IL PROSSIMO ANNO – Intanto dal prossimo anno Arco Felice riavrà la sua scuola elementare, con la creazione dell’omnicomprensivo con la scuola media Pergolesi, (che interesserà anche la struttura dell’ex circoscrizione di Arco Felice) il comune andrà a risparmiare il trasporto scolastico. Risparmi anche dai fitti passivi: infatti alcune classi oggi ospiti in una struttura privata di via Luciano andranno ad essere spostate in alcune strutture di proprietà del comune al Rione Artiaco. Per il prossimo anno dovrebbe essere pronto anche il Marconi, che non è del tutto completo e a breve dovrebbero partire i lavori alla Domenico Fatale che dovrebbero finalmente ridarà la scuola al quartiere di via Napoli, i cui bambini da anni sono protagonisti di diaspore in lungo e largo per la città. La situazione delle scuole puteolane non è certo rosea ma pare che si vada normalizzando lentamente.

ANGELO GRECO