Ancora bagarre intorno al servizio di mensa scolastica nel comune di Pozzuoli

POZZUOLI – Aveva scelto un pub per la refezione scolastica rifiutando la ditta vincitrice della gara d’appalto. Una decisione, presa dalla dirigente del Primo circolo didattico di Pozzuoli, del tutto legittima ma che aveva dato vita ad un vespaio di polemiche. Poi il dietrofront degli ultimi giorni, dopo oltre un mese dall’inizio della refezione nelle scuole della città, che ha riconsegnato il “Primo Circolo” di Pozzuoli alla ditta che serve tutte le scuole del territorio.

 

LA DENUNCIA – Un passo indietro che però non ferma gli strascichi di una polemica che ora potrebbe finire addirittura nelle aule di un tribunale: infatti, secondo indiscrezioni trapelate dalla sede del comando di Polizia Municipale di Pozzuoli,  il Comandante Carlo Pubblico avrebbe denunciato la dirigente del Primo Circolo didattico Angela Palomba “rea” di aver rilasciato dichiarazione lesive nei confronti del corpo di polizia locale proprio in occasione delle polemiche nate a seguito della sua decisione di preferire i servizi della società che gestisce il pub a quelli della ditta che aveva vinto la gara  d’appalto nel comune di Pozzuoli.

 

SERVIZIO RIPRESO – Intanto da ieri 11 novembre 2013, tutti i bambini del plesso “Marconi” possono usufruire del servizio mensa, utilizzando i ticket acquistati al Comune e pagando i pasti in proporzione al reddito mentre il plesso “Trincone” rimarrà con il pub. La decisione è arrivata dopo la deliberazione da parte del consiglio d’istituto del Primo Circolo didattico di Pozzuoli e la successiva richiesta di autorizzazione a poter usufruire il servizio offerto dalla “EP GM Esposito”, azienda che si è aggiudicata l’appalto nel Comune di Pozzuoli.

 

L’ASSESSORE ALL’ISTRUZIONE – «Sono soddisfatto del lavoro svolto dai nostri dirigenti  e della decisione presa dal consiglio d’istituto che ha deliberato di proseguire il servizio di mensa con la ditta E.P.– afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Trincone – Ciò ci darà la possibilità di controllare i pasti e offrire un servizio professionale grazie agli standard di legge rispettati dalla mensa che si è aggiudicata l’appalto con il comune di Pozzuoli. Cosa che senza dubbio farà stare più tranquilli sia noi che i genitori dei bambini». Soddisfatto anche il circolo di Sinistra Ecologia e Libertà di Pozzuoli per la risoluzione del problema della mensa scolastica nei plessi “A. Trincone” e “G. Marconi”. «A Sinistra Ecologia e Libertà di Pozzuoli non interessa quale sia il nome della ditta che fornisce i pasti alle scuole – si legge in una nota –  ma solo che venga garantito ai minori che le frequentano il massimo rispetto dei propri diritti, cibi di alta qualità, preparati, confezionati e trasportati secondo Legge, capaci di soddisfare il fabbisogno energetico e di gusto dei destinatari».

 

GENNARO DEL GIUDICE