L'auto squarciata dall'albero nella quale c'era Domenico Conte

POZZUOLI – E’ psicosi a Pozzuoli dopo l’ennesimo albero caduto in strada. Mentre ancora sono impresse nella mente le immagini della tragedia dello scorso 6 novembre, in città gli alberi continuano a cadere. Quello di questa mattina è almeno il quarto arbusto che ha ceduto al vento negli ultimi 3 mesi, il quarto episodio che non si è trasformato in tragedia solo per puro caso. Preoccupazione e psicosi dopo questo ennesimo episodio serpeggiano in città nonostante lo screening che il comune di Pozzuoli mise in atto su tutti gli alberi nei giorni successivi alla tragedia di Domenico Conte 6 novembre. Infatti, nonostante i controlli, in questo lasso di tempo altri 4 arbusti hanno ceduto e sempre, fortunatamente, senza fare né vittime né danni.

I PRECEDENTI –  Come avvenne il giorno di Natale, quando due grossi alberi finirono in strada uno nel Rione Toiano e l’altro in via Dei Platani, a Licola strada già interessata precedentemente ad altri due cedimenti; e un altro poche settimane fa proprio al centro della strada in via Cuma Licola. Episodi che furono seguiti anche da un piccato comunicato da parte del commissario prefettizio del comune di Pozzuoli Ugo Mastrolitto attraverso il quale difese l’operato degli uffici comunali in termine di messa in sicurezza degli alberi.

IL COMUNICATO –  In relazione ad alcuni articoli di stampa apparsi su quotidiani cittadini in merito al crollo  per il maltempo e il vento forte, di alcune piante di alto fusto, – si leggeva nel comunicato diramato dal commissario Ugo Mastrolitto – si ritiene utile precisare quanto segue: l’ufficio comunale preposto, negli ultimi quaranta giorni ha, ininterrottamente, controllato circa 250 pini e redatto, per ogni pianta, apposite schede descrittive individuando le diverse classi di rischio. Sono stati abbattuti circa 130 pini (80 tra via Miliscola e via Campi Flegrei) che presentavano potenziali pericoli per sospette inclinazioni o condizioni fitopatologiche critiche. Sono inoltre stati autorizzati gli abbattimenti di oltre 40 piante su suolo privato per gli stessi motivi di cui sopra. Sono state, altresì, effettuate potature di alleggerimento delle chiome di circa 60 pini, di cui 28 in Via Miliscola e Via Campi Flegrei e la restante parte nel mega quartiere di Monterusciello e nel Rione Toiano, allo scopo di ridurre l’effetto negativo del vento sulle piante. L’Ufficio Comunale preposto proseguirà ininterrottamente la propria attività di controllo per garantire una maggiore sicurezza alle persone ed alle cose.

GDG