ladrPOZZUOLI – Quattordici tra furti, rapine e colpi falliti in due settimane, la media di uno al giorno. Di questi, 6 furti sono stati messi a segno ai danni di altrettante attività commerciali, due rapine a mano armata e ben 6 tentativi di furto che hanno lasciato dietro danni e devastazioni. Una lunga e inarrestabile scia di furti e rapine iniziata il 20 gennaio e che sembra non fermarsi. Forse due o più le bande che da due settimane tengono sotto scacco la città di Pozzuoli, uomini incappucciati che agiscono a bordo di auto di grossa cilindrata, in particolare Audi, Bmw e Volvo. Si muovono in gruppi da tre e da quattro, con abilità e destrezza, armati di arnesi da scasso, stanno assaltando attività commerciali a ripetizione.

LA LUNGA SCIA
Venerdì 20 gennaio furto al minimarket “Punto Verde” di Corso Umberto I a via Napoli;
Sabato 21 gennaio tentato furto al minimarket “Punto Verde” al Parco Bognar;
Lunedì 23 gennaio furto con scasso al Pub-Pizzeria “Cuba Libre” in viale Capomazza;
Martedì 24 gennaio furto alla caffetteria “Piper Cafè” in via Roma;
Mercoledì 25 gennaio furto al minimarket-bar “Barletta” in via Solfatara
Mercoledì 25 gennaio tentato furto alla Farmacia “La Marca” in via Solfatara;
Venerdì 27 gennaio tentato furto alla tabaccheria in via Solfatara;
Domenica 29 gennaio furto alla sala scommesse in Corso Umberto I a via Napoli;
Domenica 29 tentato furto alla tabaccheria in via Vecchia San Gennaro;
Domenica 29 gennaio tentato furto al parrucchiere “Gigante” di Arco Felice;
Lunedì 30 gennaio rapina alla tabaccheria in via Vecchia San Gennaro;
Martedì 31 gennaio rapina ai titolari di una tabaccheria a Monterusciello;
Domenica 5 febbraio tentato furto parrucchiere “Castaldo” in via Vecchia San Gennaro;
Domenica 5 febbraio furto tabaccheria in via Vecchia San Gennaro.