Il documento della Regione Campania

POZZUOLI –  La città e i parcheggi, storia infinita di un amore mai nato. Il tallone d’Achille di Pozzuoli è proprio il sistema dei parcheggi: molte promesse, poche le opere compiute e l’unico progetto approvato e realizzato che rischia di non essere utilizzato per almeno tutto il 2012. Stiamo parlando del multipiano di Via Gerolomini, oltre 300 posti auto al coperto più 36 all’aperto, un’opera costata circa 10 milioni di euro, tutti soldi pubblici. Le prime voci sulle cause della sua chiusura erano da addebitare ad un errore di progettazione che riguardava la “cabina elettrica”: così come è stata progettata infatti pare che non regga la tensione utile al normale funzionamento del parcheggio. Un errore a quanto pare facilmente risolvibile, ma che comporta ulteriori spese e quindi l’allungarsi dei termini di ultimazione.

IL VERO MOTIVO? – Ma oltre al “semplice” errore di progettazione pare ci sia qualcosa di più grave, dalla lettura di alcune delibere regionali si nota infatti che il termine ultimo per concludere le procedure di espropriazione erano fissate al 31/12/2011. Questo termine però è stato prorogato fino al 31/12/12. Se i motivi della  mancata consegna alla città del multipiano è da imputare ai motivi esposti nella delibera, c’è da aspettarsi, se non si provvederà tempestivamente alla conclusione delle procedute di espropriazione, un prolungamento dei tempi di consegna. Il che aggraverebbe già la precaria situazione dei parcheggi a Pozzuoli, che troverebbe nel multipiano una preziosa “ancora di salvataggio”.

MARCO SOLIMEO
[email protected]