POZZUOLI – Odissea per un 49enne di Monterusciello colpito nel pomeriggio di mercoledì da un malore.  L’uomo, che pesa 200 chili, stando al racconto dei familiari ha impiegato ben tre ore per raggiungere il pronto soccorso dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli. Momenti concitati iniziati alle 17 prima nei pressi dell’abitazione dell’uomo, al lotto 3 del quartiere popolare, poi all’ingresso del nosocomio flegreo «Per scendere Mario da casa è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco –racconta Carlo Lettieri, cognato del 49enne- Poi è arrivata la prima ambulanza ma non era idonea, così ha dovuto aspettare l’arrivo di un’altra. Tutto questo sotto la pioggia con la barella che non si alzava per il peso. Ci sono volute oltre dieci persone per alzarla».

L’ODISSEA – Ma i problemi non sono finiti nonostante il difficile trasporto. Infatti giunti all’ingresso del Pronto Soccorso l’odissea è proseguita: «Quando è arrivato all’ospedale -prosegue Carlo- non è potuto scendere dall’ambulanza perchè si era bloccato e abbiamo dovuto aspettare un tecnico. Nel frattempo il mezzo si era bloccato con un altro in fila. Alla fine hanno impiegato tre ore per portarlo dai medici. E’ una cosa assurda, ci hanno detto che in tutta la Campania c’è solo un’ambulanza per obesi disponibile».

LE FOTO