Il caos a via Napoli

POZZUOLI – A Pozzuoli tutti a letto presto. Dopo il commissario Madonna e l’ex sindaco Magliulo, anche il commissario Matrolitto dichiara guerra alla “Movida Selvaggia”. Gli esperimenti dei governi precedenti sono miseramente falliti con la movida che a Pozzuoli è diventata sempre più ingestibile. Il problema del flusso di persone che di notte invadono il territorio puteolano è stato sempre di difficile gestione rappresentando un grattacapo per i governanti. Come non ricordare, ad esempio, l’allora sindaco Agostino Magliulo, che non lesinò di definire la vita notturna puteolana “movida cafona”. E contro la quale, purtroppo per lui e per i tanti cittadini puteolani, non ha avuto alcuna possibilità di combattere se non con la stretta sui parcheggi selvaggi.

ORDINANZA –  Ma ora, dopo anni di chiacchiere e scritture, qualcosa potrebbe cambiare. E’ arrivata infatti l’ordinanza numero 23 del 7 maggio con la quale il commissario Ugo Mastrolitto, in procinto di lasciare la casa comunale, revoca le precedenti ordinanze per sostituirle con una molto più restrittiva. Nella nuova infatti cambia tutto: gli orari di apertura e chiusura di tutti gli esercizi commerciali, dai negozi di vicinato fino alle discoteche. Nuova anche la disciplina per la vendita e somministrazione per alcolici e super alcolici.

Il commissario prefettizio del comune di Pozzuoli Ugo Mastrolitto

LE NOVITA‘ – I negozi di vicinato potranno essere aperti per un massimo di 13 ore in una fascia oraria che va dalle 7 alle 24. Bar, pub e ristoranti dovranno necessariamente chiudere i battenti alle 2, senza differenziazione tra festivi e feriali. Anche le discoteche avranno lo stesso orario di chiusura con la cessazione della musica all’una.

NIENTE ALCOOL DOPO 24 – Cambia tutto anche sulla somministrazione degli alcolici, che siano consumati in loco o asportate le bevande con una percentuale di alcool inferiore al 21% potranno essere servite e vendute fino alle 24, mentre i super alcoolici saranno banditi già dalle 22. Il nuovo regime di vendita di alcoolici sarà effettivo dal 1 luglio al 30 settembre in maniera sperimentale. Per chi non rispetterà le nuovo disposizioni ci saranno sanzioni pecuniarie dai 154 ai 3098 euro, con sospensioni delle licenze in caso di reiterata trasgressione fino a 3 mesi.

A LETTO PRESTO -Un giro di vite non indifferente che cambierà in maniera radicale le abitudini di chi ama trascorrere le notti a Pozzuoli. Proprio la vendita e somministrazione degli alcolici pare essere il punto chiave. Dopo la mezzanotte dunque nessuno potrà più servire alcoolici. Quindi addio alla birretta in seconda serata, addio al cocktail post cena. Gli amanti della movida sfrenata sono avvisati: a Pozzuoli si va a letto presto, con le felicitazioni di chi ama il riposo notturno. Da valutare ora come la nuova amministrazione vorrà confrontarsi con questa nuova ordinanza, se la farà propria lasciandola invariata e inasprendo i controlli o la sostituirà con una meno restrittiva. Per ora intanto tutti a letto presto.

ANGELO GRECO