L'auto coinvolta nell'incidente in via Solfatara

POZZUOLI –  Lo stesso copione che si ripete per la terza volta negli ultimi 7 giorni. Un altro pedone è stato investito questa mattina a Pozzuoli  in Corso Umberto I nella zona di Via Napoli. Erano le 9.30 circa quando una donna di nazionalità ucraina (della quale non si hanno ancora le generalità in quanto sprovvista di documenti) veniva investita da un’auto Wolkswagen Lupo alla guida della quale c’era un ufficiale tedesco. L’impatto era violentissimo.

ALTA VELOCITA’ –  Gravemente ferita la donna veniva trasportata all’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli dai sanitari del 118 giunti sul posto. Diversi i traumi e le ferite riportate dalla donna, ora ricoverata in prognosi riservata. In fase di accertamento la dinamica dell’incidente, sul quale indagano gli uomini della Municipale di Pozzuoli diretti dal Comandante Carlo Pubblico. Pare che l’uomo viaggiasse oltre il limite di velocità consentito nella zona. Nel frattempo gli stessi agenti disponevano il sequestro del veicolo e denunciato per lesioni gravi il conducente del veicolo il quale veniva sottoposto ai test alcolemici.

SCHIANTO IN VIA SOLFATARA –  Ma la lunga scia di sangue non si è fermata a Via Napoli. Intorno alle 12.30 in via Solfatara, nei pressi del Vulcano, un violento incidente frontale coinvolgeva una motocicletta Honda  alla guida della quale c’era L. L. 49 anni di Napoli e una Peugeot 107, guidata da S.M., una 71enne di Pozzuoli,  che si trovava in compagnia di un’altra donna. Per cause anche in questo caso in fase di accertamento i due veicoli si scontravano frontalmente. Nell’impatto, la motociclista finiva rovinosamente sull’asfalto, rimanendo seriamente ferita. Soccorsa da un’ambulanza del 118, veniva poi trasferita presso il nosocomio flegreo dove le sue condizioni miglioravano in serata. Anche in questo caso entrambi i mezzi venivano sequestrati.

GENNARO DEL GIUDICE