Antonietta Del Vecchio, esclusa dalla graduatoria del "Banco Alimentare" a causa dei falsi poveri

POZZUOLI – Tra i richiedenti non rientrati nella graduatoria delle 250 persone che beneficiano del pacco alimentare c’è Antonietta Del Vecchio, 47 anni, madre di tre bambini (due gemelli di 11 anni e una di 14). Disoccupata, la donna vive insieme ai suoi figli in un’abitazione dei 600 alloggi, nel quartiere popolare di Monterusciello proprio dove risiederebbero alcuni dei “falsi poveri” scoperti dal Comune di Pozzuoli.

 

LA DENUNCIA – «Il mio modello ISEE è pari a zero ma, nonostante ciò, non sono tra le 250 persone in graduatoria a causa dei soliti furbi.  Ho invitato a fare delle verifiche perchè mi tocca vedere persone non bisognose beneficiare del parco alimentare in maniera del tutto indebita. – racconta Antonietta che afferma di vivere in una situazione economica disastrata – Attualmente sono assistita dalla Caritas che mi dà una mano e dai miei familiari che mensilmente fanno il possibile per darmi un piccolo sostegno economico. Ma purtroppo la mia condizione rimane precaria. Ho tre figli che frequentano con ottimi risultati la scuola ma che rischiano di non poter studiare perchè il Comune non ci ha dato i buoni libro. Fortunatamente stiamo rimediando grazie a libri che ci hanno prestato, ma fino a quando si può andare avanti così? Ciò che chiedo è di essere aiutata e faccio un appello alle istituzioni affinchè non si dimentichino di noi e rispettino i diritti dei miei figli».

 

GENNARO DEL GIUDICE