POZZUOLI – Tegola sulla Puteolana nel giorno della finale di play off contro l’Afragolese. Con un comunicato stampa i calciatori granata hanno preso le distanze dal patron Carmine Franco e dal presidente Marco Bottino a causa del mancato pagamento degli stipendi, annunciando che si autofinanzieranno per continuare a giocare.

I CALCIATORI – «È arrivato il momento che tutti sappiano che quest’ anno calcistico ha visto noi giocatori fronteggiare una situazione di grave difficoltà economica della squadra comunque continuando ad onorare gli impegni assunti, la maglia che portiamo. Per molti mesi abbiamo teso la mano ai signori Franco e Bottino pur non ricevendo nemmeno i rimborsi spese chilometrici. La situazione, nonostante varie rassicurazioni, non si è schiarita nemmeno alla vigilia di una finale. Inizialmente Avevamo deciso di non giocare ma ora pensando che non sia giusto per la città di Pozzuoli, per i tanti sacrifici che abbiamo fatto per arrivarci fin qui e per tutti quelli dello staff che versano nelle nostre stesse condizioni, onoreremo ancora e fino alla fine la maglia. Da oggi ci autofinanzieremo e anche un’eventuale gara nazionale la affronteremo da soli. Nelle persone di Carmine Franco e Bottino Marco non ci identifichiamo più e poco ci interessa che da Pozzuoli non hanno avuto aiuti. Andremo avanti con le nostre forze e dimostreremo ancora una volta che spesso la dignità personale, una maglia storica ed una passione per il pallone valgono molto di più dell’aspetto economico».