Dieci tonnellate di cozze sequestrate a Pozzuoli

POZZUOLI – Dieci tonnellate di cozze, coltivate abusivamente a Pozzuoli, sono state sequestrate dai carabinieri di una motovedetta di Napoli, del Nas e da personale dell’Asl insieme ai subacquei dei vigili del fuoco. Il grande impianto, semisommerso e poco visibile, era composto da 5 filari lunghi 100 metri e da alcune decine di stralli nello specchio d’acqua antistante il “Rione Terra”.

DESTINATI AI RISTORANTI – I molluschi sequestrati erano destinati alle decine di ristoratori della zona flegrea. Quindici giorni fa i carabinieri di Napoli avevano scoperto al molo San Vincenzo un altro campo abusivo. Nella circostanza i militari scongiurarono l’immissione sul mercato di ben 21 tonnellate di cozze coltivate in acque inquinate.