Fabrizio Corona

POZZUOLI – A pochi ieri sera è sfuggita la presenza di Fabrizio Corona, con tanto di “Hammer Limousine” e musica ad altissimo volume, nel centro storico di Pozzuoli. Il noto fotografo dei vip è venuto nei Campi Flegrei come “guest star” per l’inaugurazione di un negozio di abbigliamento in via Cosenza nei pressi della Piazza della Repubblica. Una serata di festa arrivata dopo un pomeriggio movimentato che il noto personaggio televisivo, famoso più per le vicende giudiziarie che per la sua vita artistica, ha trascorso a Pozzuoli.

CORONA ALLA SCHIANA –  Era il primo pomeriggio quando proveniente da Roma con una Mercedes presa a noleggio, appena superata la barriera di Napoli Nord, andava a tamponare alcune auto che lo precedevano. Pare che subito dopo aver constatato i danni Corona si faceva trasportare, all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. Qui veniva raggiunto da alcuni agenti della Polizia Stradale per la ricostruzione dei fatti. Come prassi Corona al nosocomio puteolano, veniva sottoposto a controlli di rito per alcool e droghe, ai quali però pare sia risultato negativo. Durante la ricostruzione dell’accaduto si è scoperto che Fabrizio Corona, attualmente è in stato di sospensione della patente di guida, quindi conseguentemente il fotografo dei vip è stato denunciato dalla polizia per “guida con patente sospesa”, anche se a quanto pare il fotografo siciliano non sarebbe stato al corrente del provvedimento a suo carico.

SETTIMANA MOVIMENTATA– Nonostante ieri fosse solo mercoledì la settimana “automobilistica” di Fabrizio Corona è stata già caratterizzata da un inseguimento da parte della polizia da Massa Carrara fino a Forte dei Marmi. Il famoso personaggio televisivo non si sarebbe fermato all’alt intimato dalla polizia scatenando così l’inseguimento da parte degli agenti. Questa volta il fotografo dei vip non era lui al volente dell’auto, ma un suo amico anche egli con patente sospesa. Ancora una volta a far parlare di Fabrizio Corona non sono le gesta artistiche ma fatti di cronaca.

ANGELO GRECO