La polizia ha arrestato un pluripregiudicato di 33 anni di Pozzuoli

POZZUOLI – Litiga con il fratello e gli punta un coltello alla gola per estorcergli del denaro. Per questo è stato arrestato il puteolano, S. V., pluripregiudicato di 33 anni. Ieri mattina gli agenti del Commissariato di Polizia di Pozzuoli, si sono recati presso un condominio di via Matilde Serao, nel quartiere di Monterusciello, dove era stata segnalata una lite tra due fratelli.

MINACCIATO CON UN COLTELLO – Dopo aver sedato gli animi, i poliziotti hanno raccolto la denuncia del fratello maggiore il quale ha raccontato di essere stato minacciato dal fratello con un coltello in pugno. I due avevano avuto una violenta colluttazione, al termine della quale, la vittima dell’aggressione era riuscita a disarmare il fratello e a nascondere l’arma in un posto sicuro per poi consegnarla ai poliziotti.

PER UNA SOMMA DI DENARO – S. V. aveva, poco prima, danneggiato la porta d’ingresso per entrare nella comune abitazione, poi aveva puntato il coltello al collo del fratello minacciandolo di dargli una somma di denaro. Il malvivente, ferito durante la lite, è stato accompagnato all’Ospedale “Santa Maria delle Grazie” per esser medicato e giudicato guaribile in 5 giorni. Subito è stato portato nel carcere di Poggioreale. L’accusa è di estorsione.