POZZUOLI – Pozzuoli è un comune virtuoso nella lotta all’evasione e all’elusione dei tributi. Lo ha certificato il Ministero dell’Interno, analizzando i conti consuntivi 2015 di tutti gli enti italiani. La città flegrea si è classificata al primo posto tra i comuni compresi tra i quindicimila e i centomila abitanti nel recupero dei tributi municipali per gli anni precedenti al 2015 e al quarto posto per il totale riscosso dietro i comuni di Siena, Pisa e Pomezia. «Questi dati sono il risultato del percorso intrapreso appena dopo il nostro insediamento – spiega il sindaco Vincenzo Figliolia – Percorso che ci ha condotti alla creazione della nuova sede della Fiscalità Locale, al miglioramento della qualità dei servizi offerti agli utenti, alla lotta all’evasione e all’elusione e alla riduzione della tassa sui rifiuti. La certificazione del Ministero gratifica l’amministrazione, il dirigente e tutti gli impiegati dell’Ufficio Fiscalità Locale, che hanno svolto un ottimo lavoro».

INCREMENTO ENTRATE – L’attività amministrativa sta portando alla progressiva riduzione dell’ammontare dei residui attivi e all’allargamento della base imponibile con la conseguente riduzione della pressione fiscale. «L’effetto positivo sui cittadini dell’ulteriore incremento delle entrate nel 2016 e in previsione nel 2017 lo si riscontra nella riduzione tari 2016 di circa il 15 per cento – precisa l’assessore alle Risorse Strategiche Paolo Ismeno – e di una probabile riduzione nel 2017 che già posso anticipare di un altro 10 per cento circa che sarà ufficializzata nelle prossime settimane».