La porzione di lungolago dove è stato distrutto il canneto

POZZUOLI – Dopo poche ore dalla denuncia del nostro giornale in merito alla devastazione di decine di metri di canneto sul Lago Lucrino, arriva anche la reazione da parte dei Verdi Ecologisti che, attraverso un comunicato stampa, annunciano di aver deciso di inoltrare regolare esposto alla Procura della Repubblica e al Corpo Forestale. Secondo il responsabile regionale del Sole che Ride Francesco Emilio Borrelli e il capogruppo dei Verdi al Comune di Pozzuoli Paolo Tozzi, al posto dello spazio “una volta” occupato dal canneto ci sarebbe un “parcheggio probabilmente abusivo”.

LA DENUNCIA DEI VERDI – «Un intero canneto posizionato da sempre sul lago Lucrino a Pozzuoli – denunciano il capogruppo dei Verdi Ecologisti al Comune di Pozzuoli Paolo Tozzi ed il responsabile regionale del Sole che Ride Francesco Emilio Borrelli – è stato distrutto. Al suo posto adesso c’ è un parcheggio probabilmente abusivo. Il tutto a quanto ci risulta realizzato senza alcuna autorizzazione o permesso. Dopo aver verificato questo scempio abbiamo deciso di inoltrare regolare esposto alla Procura della Repubblica ed al Corpo Forestale dello Stato per le indagini e gli eventuali provvedimenti. Sembra un paradosso che mentre si continua a discutere del rilancio e di interventi di riqualificazione milionari sui laghi dei Campi Flegrei in realtà non avvenga nulla e addirittura la condizione degli specchi d’ acqua peggiori drammaticamente e la vegetazione presente sia costantemente distrutta. Stamane il lago Lucrino si presentava pieno di melma e sporcizia frutto probabilmente dell’ intervento devastante sul canneto».

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]