POZZUOLI – Polemiche sull’assenza ieri in città del neo vicesindaco di Pozzuoli, Fiorella Zabatta, immortalata a festeggiare con i compagni di partito mentre un vasto incendio divampato sul Monte Barbaro seminava paura e panico. Ad accusare la vice di Figliolia con delega all’Ambiente è il coordinamento cittadino di Forza Italia e l’esponente del partito Fabio Costigliola.

DIMISSIONI – «Ieri, mentre Pozzuoli bruciava,il vicesindaco con delega all’Ambiente, Fiorella Zabatta, ha preferito andarsene in giro per conferenze stampa e altre amenità del genere piuttosto che andare sul posto e fare il proprio dovere. Deve vergognarsi, deve dimettersi» – si legge nella nota del Coordinamento di Forza Italia di Pozzuoli.

LE SCUSE – «Conoscendo la storia politica di questa signora di Napoli sempre a caccia di facile visibilità e diventata vicesindaco di Pozzuoli per un ignobile gioco di poltrone,– incalza Fabio Costigliola, già candidato capolista di Forza Italia alle elezioni amministrative di Pozzuoli – non siamo sorpresi più di tanto. Del resto, la serietà e l’affidabilità di chi è stata collaboratrice prima di Pecoraro Scanio e poi di Lettieri e, dopo questa parentesi-sceneggiata, ha abbandonato la nave per ritornare coi Verdi che oramai, senza pudori, si accontentano di tutto e di più, non può che essere prossima allo zero. Le dimissioni di questo emblema dell’ipocrisia politica non bastano, la vice sindaco verde deve chiedere pubblicamente scusa ai cittadini».