I pescherecci fermati

POZZUOLI – Blitz della Guardia Costiera che ha “sorpreso” tre pescherecci mentre sbarcavano prodotti ittici appena pescati in un punto del porto di Pozzuoli non autorizzato. L’intervento di contrasto, operato a tutela della tracciabilità del prodotto ittico e della sicurezza alimentare e sanitaria, ha portato ad elevare ai comandanti dei tre natanti sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 2 mila euro.

L’OPERAZIONE – Nel dettaglio, l’attività condotta dai militari agli ordini del Comandante Andrea Pellegrino, ha avuto luogo nella tarda serata di venerdì quando le non favorevoli condizioni meteo in zona avevano indotto i comandanti dei Motopesca a chiedere ed ottenere dalla locale Autorità marittima l’ormeggio all’interno del molo Caligoliano e, precisamente, su di una banchina destinata, come noto, ad operazioni commerciali realizzate dai mercantili quando presenti in porto. Sennonché i militari della Capitaneria di porto puteolana hanno, tuttavia, notato lo sviluppo di non regolari attività in banchina ed, a seguito di controllo immediato, hanno interrotto le operazioni di sbarco del pescato e sanzionato i responsabili che, dunque, davano luogo ad operazioni di sbarco al di fuori della prevista fascia oraria e su di un sito non consentito. I tre pescherecci sono stati quindi sanzionati con ammenda complessiva di circa 2 mila euro.