10 quintali di frutti di mare sequestrati al mercato ittico di Pozzuoli

POZZUOLI –  Sequestro di frutti di mare in cattivo stato di conservazione al mercato Ittico di Pozzuoli. Nella mattinata di lunedì gli agenti del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale di Napoli del Corpo Forestale dello Stato, in collaborazione con il Comando Stazione Forestale di Pozzuoli ed il personale della Asl Napoli 2 nord, hanno sequestrato, e distrutto presso il compattatore di smaltimento dei sottoprodotti di origine animale, dieci quintali di mitili (cozze, vongole, fasolari e tartufi) nei pressi del mercato ittico di Pozzuoli, perche’ giudicate dai veterinari della Asl, Zinno e Russo, in cattivo stato di conservazione.

DENUNCIATI –  Due persone, T.R. di anni 30 e C.A., di 46 anni, entrambi di Napoli, sono stati denunciati all’Autorita’ Giudiziaria. L’operazione e’ avvenuta nell’ambito di una serie di controlli disposti dal comandante provinciale del Corpo Forestale di Napoli, per salvaguardare la salute pubblica. I controlli continueranno anche nei prossimi giorni. “E’ importante effettuare questi controlli – ha dichiarato il responsabile del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale di Napoli, Marcello Russo – per evitare che i molluschi venduti abusivamente in spregio alle norme che disciplinano la tracciabilita’ finiscono per costituire rischio per la salute, in quanto non sottoposti ai controlli sanitari. Non si tratta solo di tutelare i nostri consumatori ma anche di impedire una concorrenza sleale che penalizza i produttori corretti ed onesti”.

REDAZIONE