I due fratelli sono stati arrestati dalla Polizia

NAPOLI – I poliziotti del Commissariato Poggioreale hanno arrestato Samuel Florea 24enne e Adrian Costel Florea 29enne due fratelli di nazionalità romena, per essersi resi responsabili, in concorso tra loro, dei reati di tentata estorsione, lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale .

LA CHIAMATA – Questa mattina, un cittadino si è recato al Commissariato di Polizia per denunciare lo smarrimento del suo telefono cellulare avvenuto poco prima. In quella circostanza, gli agenti hanno effettuato una telefonata al numero della “sim-card” inserita nel telefono smarrito. Immediatamente, un giovane, con tono arrogante e minaccioso ha risposto alla chiamata affermando di essere in possesso del cellulare e che, per riaverlo, il malcapitato doveva consegnargli la somma di 30 euro.

LA TRAPPOLA – Un poliziotto, fissato l’appuntamento con l’interlocutore, fingendosi quindi legittimo proprietario, si è recato in Piazza Garibaldi per l’ incontro programmato insieme altri tre poliziotti. Giunti sul posto, gli agenti si sono avvicinati ai due fratelli che con tono minaccioso mostrando il telefono, urlavano di consegnargli 30 euro per la restituzione dello stesso. In tale circostanza, i poliziotti si sono qualificati e li hanno bloccati per il controllo.

L’AGGRESSIONE E L’ARRESTO – I due malviventi, vistisi sorpresi e, con la complicità di altre due persone che riuscivano poi a dileguarsi tra la folla, hanno aggredito i poliziotti colpendoli con calci e pugni nel tentativo di sfuggire alla cattura. Gli agenti per le ferite riportate sono ricorsi alle cure mediche ospedaliere. I poliziotti hanno arrestato i due uomini che, nella giornata di domani saranno giudicati con il rito direttissimo.