Uno dei due pitbull salvato dai vigili

QUARTO – Pitbull segregati in un cortile e denutriti. La polizia municipale di Quarto ha messo in salvo due cani, vittime di maltrattamento. Lo spazio in cui vivevano era un vero e proprio letamaio. Gli animali, in forte stato di malnutrizione, erano costretti, infatti, a mangiare i propri escrementi. I ‘caschi bianchi’ del comando di via Catuogno, agli ordini del comandante, il maggiore Castrese Fruttaldo, hanno fatto irruzione nel cortile ed hanno messo in salvo i due cani.

IL BLITZ DEI VIGILI – Nei confronti del proprietario è scattata una denuncia per maltrattamento di animali. I due pitbull, dall’aspetto quasi scheletrico, sono stati affidati alle cure dei medici dell’ospedale veterinario.

I REATI CONTRO GLI ANIMALI – Ogni 55 minuti un nuovo fascicolo per reati contro gli animali in Italia. Da anni il Rapporto Zoomafia pubblica i dati delle varie Procure del nostro Paese, relativi ai reati conto gli animali. L’Osservatorio Nazionale Zoomafia della Lav ha chiesto alle 140 Procure Ordinarie e alle 29 presso il Tribunale per i Minorenni i numeri relativi al numero totale dei procedimenti penali sopravvenuti nel 2017, sia noti che a carico di ignoti, e al numero di indagati per reati a danno di animali, segnatamente per i seguenti reati: uccisione di animali (art. 544bis cp), maltrattamento di animali (art. 544ter cp), spettacoli e manifestazioni vietati (art. 544quater cp), combattimenti e competizioni non autorizzate tra animali (art. 544quinquies cp), uccisione di animali altrui (art. 638 cp), abbandono e detenzione incompatibile (art. 727 cp), reati venatori (art. 30 L. 157/92) e, infine, traffico illecito di animali da compagnia (art. 4 L. 201/10). Il totale dei procedimenti sopravvenuti nel 2017, sia a carico di noti che di ignoti, per i reati a danno degli animali e per il campione dell’82% delle Procure Ordinarie, è di 8518 fascicoli (3869 a carico di noti e 4649 a carico di ignoti) con 5310 indagati.

IL RAPPORTO ZOOMAFIA 2018– Esaminando i dati di un campione di 98 Procure su 140 che hanno risposto sia quest’anno che l’anno passato (un campione pari al 70% di tutte Procure Ordinarie) i procedimenti nel 2017, rispetto al 2016, sono aumentati del +3,74% (7100 fascicoli nel 2017 e 6844 nel 2016) mentre gli indagati sono diminuiti del -1,08% (4487 indagati nel 2017 e 4536 nel 2016).