POZZUOLI – Un corto diventato celebre, che sta facendo il giro del mondo, dal titolo “Elastic Heart”, “Cuore Elastico” nato dalla penna del già famoso sceneggiatore e regista Giuseppe Cossentino che vede protagonista, Nunzio Bellino, l’attore puteolano che sul grande schermo ha voluto proiettare la sua storia e la sua rara sindrome con la regia di Cossentino, già Oscar italiano del web. Nunzio è già amatissimo e diventato una star, attirando l’attenzione di tutti i media nazionali e del mondo.

IL SUCCESSO – Non si placa l’interesse attorno ad Elastic Heart, il cortometraggio prodotto da Nunzio Bellino e Giuseppe Cossentino. La trama racconta la storia vera del Bellino, affetto dalla rara sindrome di ehlers – danlos, che lo ha destinato a diventare l’uomo elastico. Da ciò nasce la pellicola scritta da Giuseppe Cossentino, il quale contemporaneamente ne firma la regia. E proprio da quest’ultimo si apprende quanto l’enorme interesse riscontrato da parte del pubblico se lo aspettava. «E’ una tematica di cui non si è mai sentito parlare ed il segreto del successo del corto in sé è effettivamente il colpo di scena riguardante l’uomo elastico. Ma poi non mancano gli attimi di commozione perché si va a trattare della perdita di una persona cara fino appunto alla scoperta della sindrome».

LA CRITICA – Gli addetti alla critica lo hanno definito un lavoro poetico perché la patologia caratterizzante il Bellino si unisce a sentimenti contrastanti, ad emozioni forti giacché si lega a tematiche attuali quali il bullismo o alle discriminazioni di esseri umani. Per strada Nunzio viene riconosciuto, parecchie sono le manifestazioni di stima nei suoi confronti ma anche di curiosità. Viene avvicinato come l’uomo elastico, scattano foto insieme. Gli chiedono cosa sia esattamente la sindrome? Come faccia a tirare la pelle, dando l’effetto elastico? E lui spiega il tutto in maniera molto serena, con normalità. Infatti si prefigge di lanciare il messaggio che è una persona come tutte le altre, solo con una patologia genetica che gli comporta l’elasticità del tessuto connettivo.

PUTEOLANO DOC – Nunzio nativo di Pozzuoli, terra madre della grande attrice Sophia Loren, espone nel dettaglio come deve affrontare la propria realtà: necessita di condurre una vita tranquilla, senza stress; deve fare attenzione a non tagliarsi, a non cadere ma anche praticare sport può provocargli delle infiammazioni o delle lussazioni. Elastic Heart parteciperà a diversi contesti, tipo rassegne nazionali ed internazionali, attualmente è in gara alle selezioni dei Rome Web Awards dove ha fatto incetta di Nominations come miglior attore protagonista (Nunzio Bellino), miglior attore e attrice non protagonista, miglior attrice protagonista, Miglior Regia e Sceneggiatura (Giuseppe Cossentino) Miglior Scena, Miglior Montaggio, Miglior Poster, Miglior Fotografia, Miglior Trailer, Miglior corto sociale!
Inoltre, sponsor ufficiale del corto è T- Light dell’imprenditore Alessandro Manzo, che ha realizzato dei gadget personalizzati dell’uomo elastico. Nel cast ad affiancare il Bellino, l’attore Luca Marano, il migliore amico e Giada Dell’Aversana, nel ruolo della fidanzata. E Rachele Esposito, voce narrante della madre. Il progetto è promosso dalla giornalista Marita Miano con la collaborazione della Massmedia Comunicazione di Sante Cossentino.