BACOLI – Bacoli.it è il primo portale turistico della città di Bacoli interamente dedicato al comprensorio paesaggistico e monumentale della penisola flegrea. «Avendo fatto delle ricerche sul web, mi sono sorpreso nel costatare che mancano davvero molte informazioni riguardo la città di Bacoli, soprattutto aggiornate, riguardo alle più comuni esigenze di un turista sia italiano che straniero. Mancano come già detto informazioni chiare e strutturate, un sito dedicato e ottimizzato in ottica SEO, ma soprattutto la voglia di far emergere una città che si trova in una posizione strategica, sul promontorio a nord ovest del golfo di Napoli» – A parlare è Rosario Scotto di Vetta, bacolese 30 enne con la passione dei social media e web, ideatore e fondatore del portale.

PAGINA FACEBOOK – Nella storia del web mai nessuno aveva ideato un portale unico e identificativo di Bacoli. Bacoli.it ha deciso di creare un sito web, in futuro anche bilingue e in versione mobile, che in pochi mesi darà ottimi risultati in termini di visite giornaliere considerando il traffico proveniente dai social network. «Molti utenti, tramite la pagina facebook “Bacoli” sul social network più seguito al mondo, attiva ormai da più di qualche anno, richiedono informazioni dettagliate sulla città e consigli da insider. Credo bisogna puntare sul coordinamento in rete delle strutture ricettive e ristorative ed operatori commerciali, guide turistiche etc… che possano contribuire al miglioramento dell’offerta locale, per la promozione del territorio e del turismo nazionale ed internazionale dei Campi Flegrei. Per Bacoli, abbiamo bisogno molto di più di un sito web, bensì di una collaborazione e quindi affiliazione al sito web di tutte le strutture e tutti i soggetti che operano nel settore del turismo. Sarà una bella sfida mai sperimentata prima» ha concluso Rosario. L’obiettivo principale delle attività di Bacoli.it sarà quello di incrementare il traffico di visitatori locali ed internazionali, attraverso la valorizzazione di ciò che il territorio ha da offrire dal punto di vista paesaggistico, culturale, artistico, gastronomico e archeologico col fine di fornire ulteriori occasioni produttive al sistema ricettivo della provincia anche nei periodi di bassa stagione.