Il logo dell'evento

MONTE DI PROCIDA– Si aprirà sabato l’importante manifestazione archeoenogastronomica dei Campi Flegrei: dal 10 al 20 Settembre Malazè parte ufficialmente con la sua VI edizione.  Con il nome che richiama alla mente i vecchi magazzini e i depositi per l’attrezzatura della pesca, Malazè rivive anche quest’anno dopo i successi delle passate edizioni. Cene, tour, incontri nonché una specifica sezione dedicata ai più piccoli: tutto questo è l’evento nato da un’idea di Rosario Mattera alla scoperta delle bellezze specifiche dei Campi Flegrei e dei suoi prodotti tipici.

È il cibo il filo conduttore che animerà questi 10 giorni ricchi di appuntamenti. Del resto il cibo è vita e gli  antichi romani lo sapevano bene. Il convivio, “vivere insieme”, ossia gli squisiti banchetti che animavano le giornate dei nostri antenati, ci ricorda quanto il cibo sia in realtà una componente fondamentale del vivere quotidiano: attorno alla tavola si mescolano parole, gesti, pensieri, ma anche sguardi ed emozioni sotto l’egida del gusto.

Per questa VI edizione partecipano all’evento oltre 47 ristoratori e albergatori, 11 cantine produttrici dei vini del territorio, 8 aziende gastronomiche e agricole; 14 associazioni e cooperative che organizzano tour, pacchetti turistici, immersioni, gite in barca, giochi educativi per i bimbi.

Il porto di Acquamorta

Anche Monte di Procida avrà naturalmente il suo spazio conquistato solamente lo scorso anno all’interno di Malazè. Amici del Gozzo, Albanuova, Cappella Futura, Colori Flegrei, Valentino Schino, Vivi l’Estate: tante le associazioni coinvolte in quello che si preannuncia una vera e propria esplosione del gusto. “Ospitare Malazè significa per Monte di Procida non restare fuori dai momenti importanti di promozione del nostro territorio– ci dice Mariapia Colandrea dell’Associazione Colori Flegrei- il benessere di una comunità, come la nostra, non prescinde assolutamente da una buona politica di “marketing turistico e culturale”. E’ così ormai sempre e dappertutto. Pizza sole e mandolino non bastano più.  I montesi sono capaci e preparati affinché ciò si verifichi anche qui nella Terrazza dei Campi Flegrei. Ci sono le forze, ci sono le professionalità, ci sono tanti giovani che amano la propria città e vogliono tutelarla”. Sono questi giorni intensi di preparazione durante i quali tutti i protagonisti di Malazè stanno curando i dettagli per l’evento targato 2011. “L’anno scorso ero da sola , mentre quest’anno con l’Associazione. Colori Flegrei ,di cui faccio parte, per l’evento Malazè a Monte di Procida  abbiamo fatto incontrare le diverse anime della manifestazione: un lavoro di gruppo costante dove sono indispensabili buona volontà  e capacità di dialogo– continua Colandrea- I protagonisti della rassegna Malazè ricordiamolo sono: ristoratori, cantine, artisti,  singoli persone che danno la loro spontanea collaborazione  nonché le istituzioni.  Il gruppo Colori Flegrei ha dato il massimo: basti pensare che nel 2011 abbiamo partecipato ad eventi con passeggiate geonaturalistiche alla “Sagra del Mare” e “Aspettando le stelle”; Memorial Valentino Schiano; Le  isole si accendono;, le giornate di beneficenza dell’ A I L; il Maggio dei tesori con le scuole.  Attività che ci arricchiscono e speriamo siano gradite ai nostri ospiti ma soprattutto ai nostri concittadini”.

Tra gli eventi da segnalare l’appuntamento con il Food Design con il designer Fabio Scotto di Clemente; la proiezione del film “Tornando a casa” premiato alla Settimana della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia; ma anche il laboratorio di aquiloni, escursioni in barca lungo la costa e la degustazione di diversi mieli, propoli e pollini con l’Associazione Amici del Gozzo. L’intero programma è consultabile sul sito www.malaze.org

ANNARITA COSTAGLIOLA
[email protected]