AFRAGOLA – I Carabinieri della Stazione di Acerra hanno tratto in arresto un 16enne di Afragola incensurato. È ritenuto responsabile del tentato omicidio a coltellate di un 18enne.
Quest’ultimo era andato al pub con la ragazza. A un certo punto si era allontanato un attimo. Tornando aveva trovato vicino alla giovane il 16enne, che si era avvicinato. I due avevano preso a litigare a pugni ma erano stati separati. Il 18enne aveva preso dei pugni in faccia, subito dopo aveva scoperto che anche la ragazza era stata colpita. A quel punto aveva iniziato a cercare il 16enne, ma quest’ultimo si era impossessato di un coltello del pub e il 18enne, vista la situazione, era scappato fuori dal locale. All’esterno il 18enne era inciampato e caduto e il 16enne lo aveva raggiunto e gli aveva sferrato un fendente al sopracciglio. Il 18enne è stato portato e ricoverato alla clinica Villa dei Fiori di Acerra per la ferita al sopracciglio e il naso rotto. I medici gli hanno diagnosticato 30 giorni di guarigione.
Il 16enne è stato poi trovato a casa. Anche lui nella lite si era procurato un taglio a un sopracciglio che nel frattempo si era fatto refertare all’ospedale di Frattamaggiore dicendo che era caduto.