Via Crocillo

QUARTO – Serate “calde” nella città di Quarto, non da un punto di vista climatico ma solo ambientale. In via Crocillo, in via Vicinale Perreca e in via Fleming continuano a registrarsi roghi di rifiuti e di erbacce. A denunciarlo, con una cadenza quasi quotidiana, sono le famiglie del posto. Sono tantissime le segnalazioni dei cittadini che, soprattutto mediante i social network, si appellano agli enti preposti per contrastare questa usanza molto diffusa in diverse aree della città. Nonostante gli appelli, però, il territorio continua ad essere preda di balordi. «Ormai più passano i giorni e più l’aria diventa irrespirabile. Diventa complicato anche poter stendere la biancheria; dobbiamo chiuderci in casa», tuona una donna in preda alla disperazione.

LE FIAMME – Le nuvole di fumo si levano ormai con cadenza regolare in alcune aree più periferiche del paese; tutto sembra far parte di un rito macabro che non vuole avere fine. La spazzatura e le erbacce, infatti, bruciano di sera, diffondendo l’odore acre e il fumo dappertutto. Ed ecco che scatta l’allarme per la salute dei cittadini del posto: sul banco degli imputati ci sono le patologie respiratorie, come asma e bronchiti, di cui soffrono soprattutto bambini ed anziani.