Arrestato dalla Polizia un 23enne di Arzano: nascondeva un fucile a canne mozze sotto un letto

FRATTAMAGGIORE –  I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Frattamaggiore hanno arrestato Domenico Russo di 23enne di Arzano, resosi responsabile del reato di detenzione abusiva di arma da sparo completa di due cartucce ed inoltre lo hanno denunciato in stato di libertà in concorso con una donna L.L., per il reato di ricettazione della stessa arma, del munizionamento e di ricettazione di carta di circolazione, di targa di motoveicolo e di patente di guida. Ieri mattina i poliziotti, a seguito di attività d’’ indagine, sono intervenuti in Arzano presso l’’abitazione dell’’ uomo, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari per il reato di rapina.

LE ARMI NASCOSTE –  Giunti sul posto, gli agenti hanno notato che al loro arrivo sul comodino in una stanza dove era presente la donna, era poggiato un mazzo di chiavi che poco dopo spariva. A seguito di un controllo infatti gli agenti hanno rinvenuto addosso alla donna quel mazzo di chiavi che apriva la porta di un’’ altra camera. Quindi, giunti nell’’ altra stanza, gli agenti hanno rinvenuto sotto il letto, tra masserizie varie, una carta di circolazione, una targa di motoveicolo ed una patente di guida provento di rapina, una pistola a salve, vari guanti in lattice ed uno zaino. All’’ interno dello zaino, i poliziotti hanno quindi rinvenuto un fucile a due canne mozze, tipo lupara, con canne tagliate all’’ altezza della matricola tale da renderla illeggibile e due cartucce inserite nella canna. Pertanto gli agenti hanno arrestato l’’ uomo e lo hanno accompagnato al carcere di Poggioreale.