BACOLI – Scene di follia ieri a Bacoli dove un uomo ha incendiato la casa della sua convivente. Quest’ultima, dopo aver subito violenze e minacce, negli ultimi giorni lo aveva lasciato. Poi l’assurdo gesto. Dopo una telefonata “O torni con me o brucio la tua casa” l’uomo, un 30enne di Bacoli, si è recato presso l’abitazione della donna e ha appiccato il fuoco. Paura e panico tra i residenti che hanno chiesto aiuto ai carabinieri e ai vigili del fuoco che per via precauzionale hanno evacuato 3 palazzine mettendo in sicurezza 25 persone.

LA FOLLIA – L’uomo si trovava agli arresti domiciliari per rapina e negli ultimi giorni minacciava e picchiava la sua convivente. Violenze che avevano costretto la donna a trasferirsi in un’altra abitazione, scelta che però non era andata giù al 30enne che ieri ha dato vita al drammatico epilogo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Monte di Procida e i vigili del fuoco di Monterusciello. I militari hanno rintracciato il 30enne, ricostruendo che poco prima aveva minacciato telefonicamente la compagna di incendiare la sua abitazione se non fosse tornata da lui: al suo rifiuto, era passato ai fatti. L’uomo è stato arresto per incendio doloso e maltrattamenti in famiglia e condotto presso il carcere di Poggioreale.