Il corpo senza vita del giovane è stato recuperato dalla Capitaneria di Porto di Baia

BACOLI – Le motovedette della Guardia Costiera hanno recuperato questa mattina il corpo di un giovane, disperso in mare ieri pomeriggio a Castel Volturno. Si tratta di un diciassettenne nato a Frattaminore, ma residente a Sant’Arpino che ieri era andato al mare con gli amici, i primi a dare l’allarme. Le ricerche, coordinate dall’ammiraglio Antonio Basile, direttore marittimo della Campania e Comandante del porto di Napoli, e dal Comandante Pellegrino della Capitaneria di Porto di Pozzuoli, sono finite in tarda mattinata al largo delle Coste di Castel Volturno.

 

LE OPERAZIONI – l corpo, segnalato da un elicottero dei Vigili del Fuoco, è stato poi trasportato nel porto di Baia perché il più vicino, ma soprattutto per ragioni di sicurezza, in quanto la banchina bassa permetteva il facile trasbordo della salma sulla terra ferma. Ad attenderne l’arrivo i genitori del ragazzo, a cui è stata fornita immediata assistenza dal personale medico sanitario e dall’equipe di psicologi dell’Asl Napoli 2. Da Baia la salma è stata poi trasferita nel reparto di Medicina Legale di Caserta per l’autopsia. Nel frattempo sono in corso le indagini da parte dei magistrati, ma per ora l’unico dato certo fornito dagli uomini della Guardia Costiera è che ieri, in quel tratto di costa, il mare era agitato.

 

MANUELA L. CUCCURESE