Il banchetto con le sigarette sequestrate

CHIAIANO – Marito e moglie in manette per vendita di sigarette di contrabbando. Gli agenti del Commissariato di Polizia Chiaiano, hanno arrestato la pregiudicata Anna Apollo, 41enne del Quartiere Chiaiano ed il marito, il pregiudicato 42enne Bruno de Santis, per il reato di detenzione e vendita di tabacchi lavorati esteri. La donna è stata altresì denunciata per il reato di vendita al dettaglio di tabacchi lavorati esteri. La 41enne, pregiudicata per violazione alla disciplina su armi ed esplosivi e per contrabbando e sottoposta alla misura alternativa della detenzione domiciliare, nel corso di un controllo dei poliziotti di Chiaiano, è stata sorpresa mentre, dietro ad un banchetto di ferro posizionato sul pianerottolo esterno alla sua abitazione, vendeva tranquillamente sigarette. Un cartello poggiato sul piano del banco portava infatti la dicitura “Misto 2 euro”.

LA PERQUISIZIONE –  Gli agenti sono pertanto entrati nell’appartamento ed all’interno di un armadio e di un letto a cassettone, hanno rinvenuto circa 750 pacchetti di sigarette, ovviamente non sdoganati e privi dell’etichettatura prevista dalla legge. Nel prosieguo della perquisizione domiciliare, all’interno di un box attiguo ed in uso alla 41enne, hanno poi rinvenuto oltre 1000 pacchetti di sigarette. Al momento del secondo rinvenimento, è però giunto sul posto il marito della donna che si è subito attribuita la responsabilità delle sigarette stipate nel box auto. Bruno De Santis, gravato da precedenti penali per violazione alla normativa sulle sostanze stupefacenti e rapina, nonché da numerosissimi precedenti di polizia e la moglie, sono stati pertanto arrestati e le sigarette sono state poste sotto sequestro. Nella giornata di domani i coniugi saranno processati con rito direttissimo.