MONTE DI PROCIDA – Il Consiglio comunale del più piccolo dei centri flegrei perde un altro membro. Dopo le dimissioni dell’ex assessore al Bilancio, Antonio Carannante, salito tra i banchi della maggioranza, stavolta l’addio arriva dalle fila del gruppo d’opposizione di “Fare Futuro”. A dimettersi è Luigi Illiano, perché candidato alla carica di consigliere del Comune di Bacoli, nella lista “Bacoli in Comune”, a sostegno di Salvatore Illiano sindaco, dove si voterà l’11 giugno. La nuova candidatura è infatti non compatibile con l’incarico di consigliere in un altro Comune. Al suo posto entra dunque di diritto la prima dei non eletti alle passate elezioni nella lista “Fare Futuro”: Nunzia Scotti, già consigliere comunale durante l’ultima Giunta Iannuzzi. Prevista, per il prossimo 22 maggio, la surroga con la nomina ufficiale.

DONNE IN MAGGIORANZA – Per un uomo che lascia, c’è una donna pronta ad entrare in campo.  E’ stato così dopo le dimissioni dell’ex assessore Carannante con l’ingresso della consigliera Ada Mancino e accade oggi con l’entrata a far parte del consesso civico della Scotti. Per la prima volta il Consiglio Comunale montese si tinge di rosa: più donne che uomini. Sono infatti le “quote rose” ad avere la maggioranza assoluta: siederanno in Assise 9 donne e 7 uomini.

IL “RIENTRO” DI NUNZIA SCOTTI – Eletta al Consiglio Comunale di Monte di Procida nel 2011, con le cariche alle politiche giovanili, biblioteca e associazionismo, Nunzia Scotti nel 2013 è candidata alla Camera dei Deputati, Campania 1 nelle file di Futuro e Libertà. Nel 2015 concorreva alla carica di consigliere nella lista civica Fare Futuro, prima non eletta con 295 preferenze.