La Circoscrizione di Arco Felice

POZZUOLI – Una volta chiusa la circoscrizione di Arco Felice, i locali che oggi ospitano gli uffici comunali dovrebbero essere utilizzati per ospitare le classi della scuola elementare “Vittorio Emanuele” che da anni è costretta a peregrinare per tutta la città.

UN RIMBORSO AL QUARTIERE? – Persa la circoscrizione i residenti di Arco Felice  dovrebbero riavere, quindi, finalmente una scuola elementare. A finire in quella che potremmo chiamare l’ex circoscrizione sarebbero le otto classi e i due laboratori che oggi sono ospitati presso la scuola media “Quasimodo” di Toiano. La soluzione, in teoria, potrebbe essere ottimale perché a pochi metri dai locali oggi adibiti a circoscrizione c’è il plesso che ospita il resto della “Vittorio Emanuele”, un modo quindi per riunire una circolo didattico (il terzo) diviso ormai da anni. Il condizionale è d’obbligo, perché i dubbi che si addensano attorno a questa soluzione sono diversi.

I DUBBI– Resta da vedere se i locali della Circoscrizione riusciranno ad ospitare le classi e i laboratori che oggi occupano  l’istituto Quasimodo e se questa eventuale decisione sia in “sintonia” con i recenti dettami ministeriali. Secondo il Ministero della Pubblica Istruzione infatti la linea da seguire è quella degli istituti onnicomprensivi che accorpino primarie e medie, in modo da abbattere i costi sia di strutture che di gestione. Seguendo questa strada ad Arco Felice ci sarebbe anche la Scuola Media Pergolesi che ha dei locali non in uso che andrebbero a pennello per il Vittorio Emanuele, unendo così sia le necessità di un quartiere che da anni chiede la sua scuola elementare e i dettami che il Governo centrale ha dato negli ultimi mesi.

ANGELO GRECO
[email protected]