Incerto il destino della Puteolana 1902

POZZUOLI – Torna la “Puteolana 1902”: è questa la notizia del momento nella Pozzuoli calcistica. Protagonista di questo ritorno sarebbe l’imprenditore Carmine Franco, in procinto di rilevare il titolo dello “Sporting Ischia” e portarlo all’ombra della Solfatara. Il tutto potrebbe chiudersi nella mattinata di martedì ma come sempre, in questi casi, il condizionale è d’obbligo.

FRANCO E LA PUTEOLANA – L’interesse di Carmine Franco per Pozzuoli nasce dallo scorso febbraio quando, allora presidente del Gragnano in serie D, paventò la possibilità di portare il titolo a Pozzuoli già dalla primavera. Un’intenzione alla quale non si è dato mai seguito. Nel corso dei mesi Franco è stato anche vicino a piazze prestigiose come Torre Annunziata, ma mai è riuscito a concretizzare il proprio interesse. Da una decina di giorni il futuro presidente granata è tornato su Pozzuoli, trattando diversi titoli, tra cui quello della Bacoli Sibilla. Fino alla trattativa lampo che martedì dovrebbe consegnargli il titolo isolano. Consegna che sarebbe dovuta avvenire già venerdì, poi saltata, secondo Franco, per meri problemi burocratici.

DALL’ISOLA – Dall’isola però giungono notizie contrastanti: se da un lato non negano l’avanzamento della trattativa con Franco, dall’altro chiariscono che lo slittamento a martedì nasce dalla volontà di provare a tenere il titolo sull’isola. In pratica gli ischitani si sono presi qualche giorno di tempo per provare a trovare qualche imprenditore locale in grado di pareggiare l’offerta di Franco. Se ciò non dovesse accadere, allora il titolo sarà dell’imprenditore napoletano che lo porterà a Pozzuoli. In questo momento si può dire che le possibilità che il titolo arrivi a Pozzuoli sono alla lunga superiori di quelle che resti sull’isola: ma si sa, gli scenari possono cambiare in qualsiasi momento.

IL TITOLO – “Strana” la storia del titolo di quello che sarebbe dovuto essere lo Sporting Ischia. La società infatti era quella della Nuova Ischia, che ha fallito l’approdo in Eccellenza e che aveva “scambiato” il titolo con L’Isola di Procida, garantendosi così la presenza nella massima serie regionale. Ora però la società ha deciso si cedere il titolo, al quale pare non sia mai stato fatto il cambio di denominazione (restando quindi Isola di Procida). Cosa, questa, non di poco conto in quanto le norme federali parlano chiaro: è possibili cambiare denominazione e sede societaria ogni due anni. Quindi, se come pare, per la federazione il titolo è ancora “Isola di Procida” già dal prossimo anno potrebbe cambiare ufficialmente nome. Nel caso invece l’attuale proprietà avesse provveduto a cambiare nome o sede legale, solo tra due anni si potrà avere “ufficialmente” la Puteolana 1902.