Sibilla Bacoli

BACOLI SIBILLA FLEGREA – BUDONI 2-3

BACOLI SIBILLA FLEGREA: Alcolino, Rainone, Piccolo, Carannante (39’ st Citro), Maraucci (5’ pt Viglietti), Punziano, R. Poziello, Conte, Marzullo, Manzo, Sibilli. A disp. Costagliola, Arena, Bonifacio, De Tommaso, Simonetti. All. Carannante

POLISPORTIVA BUDONI: Capello, Monaco, Lasi, Ezeadi (27’ st Lepore), Palazzo, Nnamani, Sandu (30’ pt Mesina), Gavioli, Martinez, Pau, Meloni. A disp. Picca,  Sirigu, Secchi, Gancitano, Fronteddu. All. Bacciu

ARBITRO: Capone di Palermo

RETI:15’ pt Pau (rig.), 37’ pt Sibilli, 38’ pt Rainone, 34’ st Pau, 40’ st Pau

NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: Ezeadi, Nnamani, Pau e Lepore (B). Angoli: 6 a 3 per il Bacoli. Rec.: 2’ pt e 3’ st.

BACOLI – La Sibilla davanti al proprio pubblico incassa la seconda sconfitta consecutiva contro un avversario cinico e ben messo in campo. Mister Carannante deve fare a meno dello squalificato Ciro Poziello e perde, dopo solo 5’ di gioco, anche l’altro centrale difensivo, Maraucci, per infortunio. I padroni di casa ci provano subito con Manzo ma è il Budoni a passare in vantaggio al 15’ con Pau che trasforma un dubbio calcio di rigore concesso per un fallo di Viglietti sullo stesso attaccante sardo. Nel finale di tempo la Sibilla concretizza la propria reazione. Al 37’ è Sibilli a ristabilire l’equilibrio con un gran tiro dal limite che non lascia scampo a Capello. Un minuto dopo la Sibilla ribalta il risultato e si porta in vantaggio con Rainone che devia in rete un bel calcio d’angolo battuto da Manzo. Nella ripresa la squadra ospite prova a spingere sull’acceleratore. I padroni di casa creano una buona occasione con Conte al 21’ che conclude di poco sulla traversa e poi con Manzo che, da buona posizione, viene anticipato da Capello al momento del tiro. Ma il Budoni è in agguato e approfitta subito di una disattenzione avversaria per pareggiare i conti ancora con Pau che al 34’ devia in rete un calcio di punizione battuto da Gavioli. E’ ancora Pau a rendersi protagonista al 40’ siglando la sua tripletta che vale la vittoria.

Ufficio stampa Sibilla Bacoli Flegrea