Il presidente Francesco Di Marino

POZZUOLI – Un attaccante ed un difensore per completare definitivamente al rosa a disposizione di Sorrentino. Era una palese necessità, emersa soprattutto nella sconfitta di Coppa Italia, e la società pare essere corsa ai ripari. Per la difesa il nome è Giovanni Luongo centrale puteolano classe ’93, mentre per l’attacco il presidente Dio Marino avrebbe piazzato un colpo ad effetto che non ha rivelato nemmeno ai suoi collaboratori più stretti. I due rinforzi verranno ufficializzati verosimilmente giovedì, quando il presidente Di Marino tornerà dalle vacanze.

IL DIFENSORE – Per la difesa già si allena agli ordini di mister Sorrentino Giovanni Luongo difensore centrale puteolano classe ’93, autore di un ottimo campionato in promozione lo scorso anno con la casacca della Puteolana 1909. ci sarebbe già l’accordo economico tra le due società ed il giocatore (convocato lo scorso anno nella rappresentativa under 18 Campania) ha già impressionato positivamente mister Sorrentino. L’arrivo di Luongo potrebbe precludere il tesseramento del nigeriano Sedu, che si allenato fino ad oggi con i granata ma che con la l’arrivo del promettente puteolano potrebbe uscire dai piani di Sorrentino.

L’ATTACCANTE – Mistero invece sull’attaccante da affiancare a Letizia, per molto tempo sono girati i nomi di Pastore, ex Casertana e Romano bomber di esperienza in categoria. I nomi si sono poi raffreddati senza che nulla più trapelasse, ma ecco la sorpresa: un mister x! Secondo indiscrezioni il presidente Di Marino avrebbe piazzato il colpo a sorpresa, una sorpresa che non sarà svelata però prima di giovedì, cioè non prima del ritorno dalle sue vacanze. Secondo i bene informati il colpo piazzato dal presidente non sarebbe una “scommessa” alla Letizia, ma un calciatore di categoria con molti goal nel curriculum, due giorni di pazienza e si saprà di più.

IL NUOVO ASSETTO – Con l’arrivo di Luongo e del centravanti la squadra dovrebbe essere ridisegnata in questa maniera: Alcolino tra i pali, una linea difensiva composta da Signore e Lungo centrali, con Di Domenico e uno tra Lepre e Morrone a presidiare le fasce. A centrocampo Volpe e Scognamiglio coppia centrale di centrocampo, e due tra Amato, Siciliano e Napolitano a spingere sulle fasce. Una squadra che potrebbe trovare il giusto equilibrio per garantirsi la salvezza.

AG