Antonio Napolitano, match winner oggi

VALLO DELLA LUCANIA – Inizia con una vittoria, la prima in campionato per la Puteolana, l’avventura di Enzo Potenza alla guida dei “Diavoli Rossi” della Solfatara. Una vera e propria boccata d’ossigeno i tre punti conquistati al “Morra” di Vallo della Lucania, dopo una settimana frenetica iniziata dapprima con le dimissioni del tecnico Salvatore Ambrosino e poi con l’ingaggio al suo posto di Enzo Potenza, a cui ha fatto seguito anche il  tesseramento di tre giocatori di categoria, che hanno innalzato il tasso tecnico della squadra. Proprio i tre nuovi arrivati, Russo, Manco e Pastore vengono schierati titolari dal primo minuto. Russo fa coppia in difesa con Imbriaco, sostituendo così Signore e Salvati assenti entrambi per infortunio. In porta nessuna sorpresa, con Despucches che mantiene il suo posto tra i pali. Lo slot da 93′ viene dunque occupato da De Lucia che affianca in avanti Pietro Pastore. Nei primi minuti di gioco parte subito forte la Puteolana, che prima con Napolitano e poi con Fioretti, si rende pericolosa in area ospite. Si fa trovare presente all’appello anche il neo acquisto Manco, che al 24′ con un tiro dalla distanza, prova a sorprendere il portiere di casa Carotenuto. Soltanto nei dieci minuti finali la Gelbison, cerca di  mettere paura alla retroguardia granata. Al 38′ Ruggieri su calcio di punizione tira alto sulla traversa, mentre poco dopo al 45′ Tedesco, con un tiro da fuori area costringe Despucches a respingere in angolo.

LA RIPRESA – Ad inizio secondo tempo è sempre il numero uno granata a farsi trovare pronto su un colpo di testa da distanza ravvicinata dello stesso Tedesco. Poco dopo, Fioretti prima e per ben due volte Pastore, che sciupa due ghiotte occasioni, mettono paura ai padroni di casa. Al 71′ quella che potrebbe essere la svolta della partita. Manco viene espulso e la Puteolana si ritrova nuovamente in dieci uomini, così come accaduto nelle partite contro il San Severo ed il Grottaglie. La Gelbison prova quindi ad affondare il colpo, cercando di sfruttare l’inferiorità numerica. Ma a sorpresa arriva il vantaggio granata. È il 79′ quando Napolitano, pescato da solo in area di rigore, insacca alle spalle di Carotenuto. Due minuti dopo, è ancora la Puteolana a rendersi pericolosa. De Lucia, da posizione defilata, calcia di poco fuori. Nei minuti conclusivi la Gelbison, si butta in avanti alla ricerca del pareggio. Ed è soltanto un intervento perfetto di Imbriaco su Maiese all’89’ ad impedire il gol del pareggio ai padroni di casa.

LA SVOLTA? – Dopo tanta tribolare arriva un segnale di risveglio forte per i granata. Tre punti vitali che arrivano prima dire match difficilissimi per la squadra di Enzo Potenza che nelle prossime settimane affronterà tre delle più accreditate alla vittoria finale: Matera, Monopoli e Taranto. Il campionato della Puteolana 1902 si può dire che inizia oggi.

GENNARO VOLPE