Un momento di Atletico Cuma - Antares Afragola

BACOLI – E’ stato un pomeriggio soleggiato di dicembre, quello che sabato 7 ha ospitato l’incontro valevole per la seconda giornata di campionato provinciale di terza categoria, tra Atletico Cuma e Antares Afragola. Uno a uno il risultato finale tra le due squadre, un pari che “bagna” l’esordio casalingo dell’Atletico Cuma alla prima uscita al Tony Chiovato.

 

IL MATCH – La partita sembra mettersi subito bene per i padroni di casa che colpiscono nei primi dieci minuti due pali con Della Ragione P. prima e Di Benedetto poi; passano i minuti e gli ospiti stentano a trovare una manovra fluida per impensierire i padroni di casa che intanto, cominciano a sprecare troppo sotto porta. Ben cinque calci di punizione dal limite si infrangono sulla barriera avversaria o non impensieriscono il portiere dell’ Antares, complice l’ assenza per squalifica dello specialista dei tiri da fuori Giovanni Astuccio. Il primo tempo si conclude sul parziale di 0-0, risultato che sta stretto ai ragazzi di Mister Carannante.
LA RIPRESA – Come la più celebre delle leggi calcistiche recita, “gol sbagliato, gol subito!”, a inizio ripresa sull’ unico tiro a porta verso il numero 1 Mazzarella, l’Antares trova il vantaggio. Mister Carannante corre ai ripari usufruendo di tutti e cinque i cambi disponibili, mentre il tentativo dei padroni di casa di raggiungere il pareggio si fa caotico e affannoso. Capitan Della Ragione sembra stregato dal portiere avversario che per ben tre volte gli nega la gioia del gol. Siamo ai minuti finali e solo al 91esimo l’ Atletico Cuma trova il pari con Colucci, grazie ad una precisa conclusione dall’interno dell’ area di rigore. Risultato finale 1 – 1, un pareggio che sta stretto all Atletico Cuma, dopo essere riuscito nella prima giornate ad espugnare in trasferta lo stadio Astroni della Lokomotiv Flegrea; poca freddezza sottoporta, e manovra offensiva non sempre limpida e ragionata. La squadra dimostra di avere grandi margini di miglioramento, la parola resta al campo, proiettando le menti dei 22 calciatori e di tutto lo staff tecnico e dirigenziale ai prossimi impegni, dove sarà fondamentale dare un’impronta definitiva a questo campionato, al fine di dimostrare che, questo gruppo, vuole a gran voce difendere il ruolo di protagonista che le spetta.

 

COMUNICATO STAMPA