La "stellina" Gennaro Del Giudice

POZZUOLI – Questo per il Rione Terra è un anno particolare, l’anno dell’assalto alla promozione e soprattutto il primo anno con una formazione juniores. Una squadra giovanile che oltre a rappresentare un trampolino di lancio per giovani emergenti sarà fondamentale se il prossimo anno gli azzurri puteolani affronteranno il campionato di promozione visto che, come da regolamento, ogni squadra deve avere un settore giovanile dal quale attingere gli under. Intanto, quest’anno un gioiellino già c’è e si chiama Gennaro Del Giudice.

BOMBER – La vittoria di domenica a San Cipriano porta proprio la firma del nuovo gioiellino, “stellina” sia della prima squadra di Cuomo che della juniores di Sarnacchiaro. Gennaro Del Giudice classe ’93, puteolanissimo di Via Napoli sta facendo benissimo sia in prima squadra che nel settore di attività mista. 15 gol all’attivo 4 in prima categoria, quello di domenica scorsa è valso tre punti, e ben 11 con la juniores. «Il mio obiettivo è fare benissimo sia con la juniores che con la prima squadra ed arrivare più in alto possibile sia con entrambe. Ho dei compagni fantastici in entrambe le formazioni e possiamo fare il massimo in entrambi i campionato». Gol in prima squadra e gol con la juniores, verrebbe da dire che “turbo Del Giudice”, come lo chiamano negli spogliatoi non ha preferenze eppure un suo partner ideale lo ha già trovato«Mi trovo bene con tutti ma devo confessare che mi piace molto giocare con Ginestra, con lui c’è un’intesa speciale, spero di poter fare ancora molti gol al suo fianco». Del Giudice è giovane ma ha le idee chiare, con lui il Rione Terra proverà a scalare sia la prima categoria che la novità della juniores.

LA JUNIORES SCONFITTA A PORTICI – Intanto la juniores di mister Gaetano Sarnacchiaro è stata sconfitta in quel di San Giovanni a Teduccio contro i locali del Vis Portici per 3 – 1. Inutile la la rete di Carnevale, i vesuviani per ora superano i flegrei in testa al girone, ma il Rione Terra potenzialmente è ancora prima, avendo già scontato il proprio turno di riposo a differenza del Portici.

ANGELO GRECO