Mister Cuomo non vuole cali di contrazione domani

POZZUOLI – Dopo le due vittorie consecutive il Rione Terra cerca il tris. Domani al Conte arriva il Chiaja Roboris fanalino di coda, sulla carta avversario abbordabilissimo ma che se non preso con la dovuta concentrazione potrebbe risultare più ostico del previsto. A complicare i piani di mister Umberto Cuomo ci sono alcuni problemini fisici che affliggono la rosa: «La gara di domani può essere più complicata del previsto, loro giocheranno liberi da pressioni e cercheranno la gara della vita – esordisce mister Cuomo – Dal canto nostro noi abbiamo alcuni problemi fisici, Di Guida e Stasino sono sicuramente out, Tafuto e Ginestra hanno diversi problemi e lo stesso De Felice non è al 100%. Paradossalmente ciò potrebbe tenerci ancor di più in allerta ed evitarci cali di concentrazione. Un altro stimolo importante ci può arrivare dal risultato che arriverà oggi dallo scontro diretto tra San Marco e Pianurese». In caso di mancata vittoria del San Marzo il Rione Terra, vincendo, potrebbe chiudere il girone di andata alle spalle della capolista Fontanelle. Con i napoletani ormai lanciati verso la vittoria finale è importantissimo garantirsi un posto ottimo nella griglia play off. Chiudere davanti al San Marco e Pianurese, con entrambi gli scontri diretti da giocare in casa potrebbe essere un vantaggio da non sottovalutare. Ma i conti andranno fatti solo con i tre punti contro il Chiaja Roboris in tasca. Calcio d’inizio domani alle 11 al Domenico Conte.

ANGELO GRECO