MARANO – Non era la prima volta che succedeva e le due vittime –una madre e una sorella- erano esasperate tanto che l’altra sera si sono decise a chiamare il 112 per far intervenire in casa i carabinieri. La persona violenta è una ragazza di 25 anni con problemi di droga che diverse volte ha menato le mani contro le familiari per ottenere denaro. La sera del 29 novembre l’ultimo episodio. Ed i carabinieri sono entrati nell’abitazione proprio mentre la 25enne stava aggredendo la mamma a calci e pugni; l’ha anche colpita con oggetti d’arredo e minacciata di morte. Il dramma familiare è terminato quando i militari della Sezione Radiomobile di Marano hanno bloccato la ragazza arrestandola. Dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione. Adesso è nel carcere femminile di Pozzuoli.