La griglia elettrica su cui il 64enne fondeva i cavi elettrici

NAPOLI – Su una griglia elettrica casalinga fondeva la plastica dei cavi elettrici per recuperare il rame. Per questo è stato denunciato un uomo di 64 anni di Brusciano per gestione non autorizzata di rifiuti. Questa mattina, i poliziotti del commissariato di Pubblica Sicurezza Acerra, impegnati in un servizio di perlustrazione e pattugliamento finalizzato al contrasto dei cosiddetti roghi tossici, mentre transitavano sul prolungamento di via Tirone, a Brusciano, nei pressi dell’isola ecologica, hanno notato una colonna di fumo nero levarsi verso il cielo. Sicuri che per densità e colore si trattasse del prodotto della combustione di materiale tossico, i poliziotti si sono recati presso il fondo.

FONDE LA PLASTICA DEI CAVI – All’interno vi era un 64enne di Brusciano che alla richiesta degli agenti, li ha condotti presso il punto in cui la colonna di fumo aveva origine.Sul posto i poliziotti hanno quindi scoperto una grossa griglia artigianale, sulla quale il 64enne aveva posto delle matasse di cavi elettrici in modo da fonderne il rivestimento in plastica e poter successivamente recuperare il rame da vendere.Il materiale è stato pertanto sequestrato e l’uomo deunciato alle autorità.