La rissa è stata scatenata nel centro di Formia

FORMIA – Ci sono anche giovani puteolani tra i 5 teppisti fermati ieri a Formia per aver aggredito a colpi di crick una coppia del luogo dopo un diverbio per futili motivi. I 5 tutti studenti di età compresa tra i 21 ed 17 anni sono residenti tra Giugliano, zona Varcaturo e Pozzuoli. Il fatto è avvenuto ieri  in una delle vie più centrali della cittadina laziale quando intorno alle 15 due dei 5 componenti della “gang” in trasferta innesca un feroce litigio con due giovani coniugi del luogo. Motivo dell’alterco il traffico che una coppia di fidanzati della gang, entrambi residenti di Giugliano, avevano creato fermandosi a centro strada a scambiarsi effusioni.

BACI CHE SCATENANO L’AGGRESSIONE –  Alla richiesta di dimostrarsi l’affetto altrove i due giovani giuglianesi aggredivano verbalmente i due coniugi che erano a bordo della loro fiat 600. Gli animi si surriscaldavano ed alla “discussione” si univano gli altri tre amici (tra cui i puteolani) giunti a Formia assieme alla coppia di Giugliano per un pomeriggio di shopping. Durante il litigio spuntava anche un crick con il quale la banda di teppisti in trasferta danneggiava l’auto della malcapitata coppia locale. La violenza contro i poveri coniugi continuava con i 5 che infierivano a calci e pugni davanti ai passanti. Dopo il raid la banda provava a dileguarsi cercando di far perdere le tracce, ma venivano rintracciati e fermati dai carabinieri della compagnia di Formia. I tre maggiorenni (due ragazze ed un ragazzo) sono stati arrestati in attesa del processo per direttissima mentre i due minorenni (entrambi 17enni) sono stati solo denunciati. Per tutti l’accusa è di lesione aggravate e danneggiamento. Mentre la coppia di formiani per le ferite riportate nell’aggressione è stata accompagnata in ospedale per ricevere le cure dei sanitari.

ANGELO GRECO