Kelly Mazzante top scorer del matchcon 23 punti

POZZUOLI – Pozzuoli viene dalla brutta sconfitta di Priolo e Taranto è un avversario terribile, il peggiore che potesse capitare alle ragazze di coach Palumbo. Un test che comunque può essere utile di per evdere di che pasta sono fatte le ragazze della GMA.
PRIMO QUARTO TERRIBILE – Inizio determinato da parte di entrambe le formazioni, Pozzuoli rompe il ghiaccio con una tripla di Fazio mentre Taranto macina gioco sopsinto dalle invenzioni di Ballardini e Sottana. Al 5′ di gioco il Cras Taranto è avanti per 10-5, la GMA – Del Bo difende bene ma paga dazio a causa della scarsa precisione al tiro. Dopo due tiri liberi di Zampella che fissano il punteggio di Pozzuoli a 7 punti, il canestro di Taranto diventa stregato, le ragazze di coach Palumbo vanno in rottura prolungata e riescono sbolccare il risultato solo con tiro libero di Ward sul finire della frazione che si conclude con le opsiti in vantaggio per 21-8.
ACCENNI DI RIPRESA – Il secondo quarto inizia con la GMA – Del Bo determinata a rientrare in partita, le flegree partono subito con un perenterio 5-0. Il Cras, però, non si scompone e riprende a giocare con costanza e cattiveria agonistica. Il gap tra le due resta in doppia cifra con Taranto che arriva anche a +16 (15-31 al 15′). Pozzuoli a differenza del primo quarto riesce a trovare il canestro con una discreta continuità e riesce a rosicchiare qualcosina alle avversarie, si chiude con le pugliesi in vantaggio di 10 e con l’inerzia della gara ancora saldamente nelle mani delle ospiti. Per tutti i prime due quarti Kelly Mazzante viene francobollata dalla difesa pugliese, e la capitano delle puteolane chiude il tabellino con una misera “virgola”.
MAZZANTE DA LA SCOSSA – Il secondo tempo sembra seguire lo stesso canovaccio dei primi due quarti di gioco, Pozzuoli lotta e suda su ogni palla ma fatica a trovare la via del canestro. Un’improvvisa fiammata firmata da Callens e Mazzante porta le padrone di casa a -7 (32-39.La Mazzante si sveglia e mette a referto 11 punti nel terzo quarto, comprensivi di una tripla da oltre 9 metri. La partita diventa bellissima, le due squadre combattono su entrambe i lati del campo senza risparmiarsi un solo attimo. La GMA – Del Bo con grande cuore e caperbietà assottiglia sensibilmente il distacco e va all’ultima pausa sotto di soli 4 punti (45-49).
L’ultimo periodo è, se possibile, ancora più bello e vibrante. La GMA – Del Bo sospinta dalle bombe di Mazzante ottiene il

pareggio e, poco dopo, il primo vantaggio della partita (56-54 al 35′). Taranto non molla di un centimetro ed inizia così un appassionante testa a testa negli ultimi 3′ di gioco. L’ultimo quarto di gioco vede la Vilipic in panca tutto il periodo, e la difesa arcigna delle puteolane viene vanificata da qualche seconda chance di troppo concessa alle avversarie. I secondi conclusivi del match sono al cardiopalma, sul risultato di 63-63 e con soli 6″ sul cronometro la GMA – Del Bo ha il match point con due tiri liberi nella mani di Ward, la giovane rookie non ha la freddezza necessaria e sbaglia entrambe le conclusioni. Dopo 40′ minuti bellissimi si va ai tempi supplementari.
PAZZO SUPPLEMENTARE– L’overtime vede la GMA – Del Bo determinata a compiere una vera e propria impresa. Ward pare aver subito cancellato dalla mente i due liberi e si riscatta subito con un bel canestro in penetrazione e con uno splendido assist per Mazzante che non sbaglia non sbaglia la tripla del +5, l’azione successiva Taranto perde malamente un pallone e la Fazio (comunque ottima) sbaglia la tripla del possibile +8 che avrebbe messo una pietra tombale sulla gara. Taranto resta concentrata e con le splendide giocate di Mahoney e Godin si riporta in vantaggio di 1 punto a 60″ dalla conclusione, fino ad arrivare a tre lunghezze di vantaggio. Mancano meno di 40 secondi al termine quando Melissa Fazio in

Angela Zampella una prova opaca la sua

penetrazione segna il -1. Taranto non riesce ad ammazzare la partita e Pozzuoli ha in mano l’ultimo tiro che può significare la vittoria, ma la Zampella al momento di servire la Mazzante perde malamente palla, e la partita di chiude sul 70 -71 a vantaggio delle ospiti.
NOTE POSITIVE – Dopo il match perso con le pugliesi emerge che Pozzuoli ha grande, carattere è capace sia di recuperare svantaggi importanti, sia poi di tenere punto a punto contro avversarie più esperte, anche nei momenti più caldi del match senza mai scoraggiarsi per le occasioni perse durante. A questo punto però è chiaro che c’è un problema in cabina di regia, Angela Zampella è giocatrice di grandissimo talento, ma stasera e nelle ultime uscite è parsa soffrire di una pericolosa involuzione, Curtney Ward è senza dubbio un ottimo prospetto ma consegnarle la squadra nei momenti caldi delle partite può essere un azzardo. Nonostante la sconfitta e nonostante i problemi in regia, questa squadra può e deve puntare in alto.
GMA- Del Bo Pozzuoli – Cras Taranto 70-71
(8-21, 25-35, 45-49, 63-63)

Gma Pozzuoli: Zampella 4, Ward 10, Micovic, Mazzante 23, Chesta 4, Linguaglossa ne, Fazio  12, Minervino ne, Vilipic 11, Callens 6. Coach: Fulvio Palumbo.
Cras Taranto: Mahoney 8, Vaughn 13, Sottana 12, Ballardini 13, Giauro, Pascalau 8, Godin 9, Siccardi 2, Gianolla 2, Greco 2. Coach: Roberto Ricchini
 
Arbitri: Vanni degli Onesti, Del Greco

Note:
Tl: Pozzuoli  16/20 – Taranto 5/13
T2: Pozzuoli  15/43 – Taranto 33/57
T3: Pozzuoli  8/23 – Taranto 0/9
[cronacaflegrea_slideshow]
REDAZIONE SPORTIVA