BACOLI – Sorpreso nella cabina a scattare una fotografia alla scheda elettorale appena compilata con le sue preferenze. Una sorta di “testimonianza” dell’avvenuto voto di cui l’elettore dovrà rispondere alle autorità competenti. Si aprono così, con uno spiacevole colpo di scena le Amministrative nel centro flegreo.

L’EPISODIO – L’episodio è avvenuto poco fa presso la sezione 9 del seggio di Baia. Il residente si era recato all’istituto di via Lucullo per esprimere il proprio voto ed immortalarlo subito dopo. A tradirlo sarebbe stato proprio il flash del suo telefono cellulare. Il presidente di seggio, accortosi dell’accaduto, ha immediatamente provveduto ad allertare i Carabinieri presenti in loco.

SCHEDA SEQUESTRATA – Le forze dell’ordine intervenute, hanno così identificato il bacolese e, dopo avergli sequestrato il cellulare, recuperando l’immagine immortalata, lo hanno accompagnato in caserma. L’uomo verrà denunciato per aver violato l’art. 1 del decreto legge 49/2008 che vieta di introdurre nei seggi apparecchiature per fotografare o registrare immagini. Il seggio è rimasto bloccato per alcuni minuti per permettere agli scrutatori di verbalizzare l’accaduto. Il voto espresso dall’elettore è stato quindi annullato e la scheda sequestrata.