Enrico Fiorillo mentre apre la porta della sua nuova casa

BACOLI –  «Non ci sono parole, è un’ emozione troppo grande, finalmente possediamo una casa». Ha le lacrime agli occhi la signora Aldoina mentre il Sindaco Ermanno Schiano consegna al marito Enrico le chiavi della loro nuova casa dopo 18 anni vissuti in un campo container. Una gioia che questa mattina la famiglia Fiorillo ha condiviso insieme ad altre 4 famiglie alle quali il comune di Bacoli ha assegnato 5 nuovi alloggi al civico numero 64 di via Mercato di Sabato.

SODDISFAZIONE –  «Oggi l’intera comunità di Bacoli si riscatta in parte da una tragedia che ha segnato in negativo la storia del nostro Comune – ha detto il Sindaco di Bacoli Ermanno Schiano che ha consegnato personalmente le chiavi dei nuovi appartamenti – La felicità che si legge negli occhi di queste persone rappresenta la ricompensa per un lavoro a cui hanno concorso tutti gli operatori del Comune  che nonostante le gravi difficoltà economiche in cui versa l’ente sono riusciti a realizzare uno degli obiettivi primari di questa amministrazione».

Il Sindaco consegna le chiavi ai nuovi inquilini

LA TRAGEDIA –   Una giornata attesa 20 lunghissimi anni dopo quel maledetto 1 gennaio del 1992 quando un incendio divampò nel campo roulotte in via Torre di Cappella provocando la morte di tre bambini. Dopo quella terribile tragedia alle famiglie coinvolte furono assegnati dei container allocati in via Spiagge Romane nell’attesa di alloggi definitivi.  Una giornata, quella di ieri, iniziata molto presto per i 5 capi famiglia convocati prima in Comune per la stipula del contratto attraverso il quale l’Ente cede, in fitto agevolato (calcolato in base al reddito familiare) gli alloggi ricavati in un’area non utilizzata dell’Istituto Comprensivo “Antonio Gramsci”, nella zona dei 101 alloggi.

LA CONSEGNA –  Dopo la firma poi finalmente è arrivata la consegna delle chiavi da parte del Sindaco Ermanno Schiano che si è recato di persona sul posto. Felici ed emozionati i componenti dei 5 nuclei familiari che sotto lo sguardo del Primo cittadino hanno aperto per la prima volta la porta della loro nuova abitazione. Un felice epilogo al quale si è arrivati grazie all’impegno dell’attuale amministrazione che appena insediatasi indicò, tra le sue priorità, proprio l’abbattimento del campo container di via Spiagge Romane, simbolo di una condizione di estremo degrado socio-strutturale. Allo stesso tempo, furono individuati spazi e risorse economiche da destinare alle famiglie. Intanto, nelle prossime settimane, dopo che le famiglie assegnatarie avranno concluso le operazioni di trasloco il Comune di Bacoli provvederà alla demolizione del campo container.

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]